Margherita di Savoia, Movimenti cittadini contro Galante: «Si dimetta, rappresenta solo se stesso»

0
159

“Nei consigli comunali che sono seguiti all’insediamento della giunta Marrano ,il consigliere ha totalmente escluso il movimento dalla sua attività amministrativa,per verità tra l’altro contraddistintasi solo con azioni politiche non in linea con i movimenti”, scrivono le due associazioni in una nota congiunta. “Riteniamo che questo sia un atto grave e irrispettoso, innanzi tutto verso i nostri esponenti che sin dal primo momento hanno promosso la sua candidatura e che hanno reso possibile che lui occupasse quel seggio.Ci siamo battuti per una buona politica, attraverso fatti concreti, con una azione seria e credibile e non solo con parole o proclami. Abbiamo investito sui nostri valori, che sono diventati la nostra maggiore garanzia, il nostro biglietto da visita, la dimostrazione della nostra credibilità e affidabilità. Il nostro entusiasmo è stato smorzato da un consigliere che oggi rappresenta solo se stesso. Crediamo che il consigliere di minoranza abbia un dovere importante, quello di rappresentare quella parte di cittadinanza che in maniera inequivocabile ha espresso i propri voti.

 Gli elettori ci hanno dato fiducia, hanno creduto nel nostro progetto premiandoci con il loro consenso. ma ora non siamo in grado di adempiere al nostro patto con la cittadinanza perchè esclusi dalla attività amministrativa da chi ,evidentemente ,ha dimenticato il lavoro profuso da tutti noi. Il seggio non è proprietà di chi lo occupa, chi vi siede è un semplice portavoce della comunità che l’ha eletto e come tale deve rispondere al suo volere.La politica è prima di tutto rappresentanza, un politico non può definirsi tale se non è capace di ascoltare i bisogni della comunità”. Con tali premesse, la conseguenza non può che essere la richiesta di dimissioni: “E’ opportuno che Galante si dimetta.I recenti avvenimenti ci chiamano a prendere una posizione chiara e forte, il voto espresso dal consigliere comunale nell’ultimo consiglio è espressione esclusiva del suo volere, il movimento non era stato messo al corrente delle sue intenzioni di voto.Non siamo più disposti a supportare un consigliere che ha delegittimato i gruppi che hanno permesso la sua elezione, ma soprattutto la cittadinanza che ci ha premiato con il proprio consenso. Ora è il momento di restituire ai cittadini la fiducia che hanno riposto in noi con azioni concrete, ma questo sarà possibile solo con un consigliere conscio del ruolo che ricopre, rispettoso e riconoscente del proprio elettorato. Dunque, ora che Galante rappresenta solo se stesso, chiediamo con fermezza che si dimetta”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here