Margherita di Savoia, adesione a “Città del Bio” per una produzione ecosostenibile

0
172

L’assessore comunale alla Attività Produttive, Grazia Galiotta ha spiegato che:“Il provvedimento punta a garantire la promozione della cultura del biologico, oltre allo sviluppo di colture ‘bio’, quale strumento di conservazione delle risorse, della compatibilità ambientale e della valorizzazione delle particolarità locali”.

L’iniziativa trae spunto dalla Conferenza mondiale delle Nazioni unite su Ambiente e Sviluppo (Unced) del 1992 a Rio del Janeiro, quando il Governo italiano ha sottoscritto l’Agenda 21, il documento programmatico volto ad orientare le politiche dei diversi Paesi, verso lo sviluppo sostenibile. E proprio Agenda 21 riconosce agli Enti locali un ruolo centrale per il perseguimento degli obiettivi, favorendo lo scambio di conoscenze tra le diverse amministrazioni, mettendo in rete progetti che valorizzino l’identità territoriale delle culture biologiche.

“Per questo – ha chiarito il sindaco Paolo Marrano – abbiamo accolto l’invito del presidente delle “Città del Bio“, Claudio Serafini, la cui attenzione è da anni rivolta alla promozione di uno sviluppo ecosostenibile, frutto dell’impiego di tecniche e prodotti ecocompatibili, sia nei settori produttivi che nel terziario. La sfida che la globalizzazione impone a territori generosi come il nostro è quella di puntare sulla qualità dei nostri prodotti, nel rispetto dell’ambiente. Questa adesione non è che il primo passo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here