Ddl omofobia alla Camera, Arcigay Bat: «Perplessità su intervento dell’on. Fucci»

0
155

In particolare, le perplessità espresse dall’onorevole andriese Fucci riguardano la possibilità che possa configurarsi un reato d’opinione. A tale proposito, la sezione provinciale Bat dell’Arcigay commenta: “E’ comprensibilissima una divergenza sul ddl in questione; decisamente inaccettabile è invece continuare ad affermare il falso davanti all’evidenza. Nella giornata di ieri in Aula è stato detto in tutti i modi da esponenti del Partito Democratico, di Sinistra Ecologia e Libertà e del Movimento 5 Stelle che questo disegno di legge non persegue in alcun modo chiunque si dica contrario all’estensione del matrimonio e dell’adozione per le coppie dello stesso sesso, bensì punisce gli hate-speech, i discorsi incitanti all’odio verso la comunità lgbt. Allo stesso modo la sua approvazione non renderebbe illegali le manifestazioni contrarie all’estensione di tali diritti: ogni cittadino è libero di affermare la propria opinione e di manifestare come meglio crede, a patto che i non eterosessuali non vengano colpiti con epiteti ormai celeberrimi e con equiparazioni alla malattia e alla pedofilia”.

Chiarito questo punto, “apprezziamo invece i suoi tentativi di trovare delle alternative (vedi l’atto 1071 Brunetta – Carfagna inerente all’art.10 sul Trattato di Funzionamento dell’Unione Europea) al contrario di molti suoi colleghi del Pdl, anche se Arcigay Bat preme per l’estensione della legge Reale – Mancino ai reati di omofobia e transfobia, a patto che queste ultime vengano definite dal Codice Penale. Dispiace dirlo, ma nonostante la dichiarata volontà di trovare una soluzione pare che ogni suo intervento vada nella direzione di uno sgradevole gioco di squadra a vantaggio del suo partito”, conclude la nota.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here