Provincia Bat, proventi sanzioni Codice della strada per manutenzione segnaletica e sicurezza

0
153

L’articolo 208 del Codice della Strada, approvato con Decreto Legislativo n. 285 del 30 aprile 1992, definisce i criteri per l’utilizzo dei proventi derivanti dalle sanzioni amministrative pecuniarie conseguenti all’accertamento di violazioni alle norme del Codice della Strada. Il Decreto, in particolare, prevede che il 50% degli introiti sia destinato a ricerca ed iniziative per fini di sicurezza stradale, assistenza e previdenza del personale di polizia locale, corsi di educazione stradale, interventi di miglioramento della circolazione stradale, potenziamento e miglioramento della segnaletica, redazione piano urbano del traffico, fornitura di mezzi tecnici necessari ai servizi di polizia stradale, interventi in favore della mobilità ciclistica ed interventi per la sicurezza stradale a tutela delle fasce deboli.

Nel caso della Provincia di Barletta – Andria – Trani i presunti introiti nell’esercizio finanziario 2013 derivanti dalle sanzioni ammontano a 750mila euro. La metà, pari a circa 375mila euro, sarebbe dunque così destinata: il 25% (93.750,00 euro) per interventi di sostituzione, ammodernamento, potenziamento, messa a norma e manutenzione della segnaletica delle strade di proprietà della Provincia; il 50% (187.500,00 euro) per potenziamento delle attività di controllo ed accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale (noleggio veicoli ed apparecchiature di controllo ed accertamenti delle violazioni utili all’espletamento dei compiti demandati al Corpo di Polizia Provinciale); il 5% (18.750 euro) per il miglioramento della sicurezza stradale ed in particolare per la manutenzione delle strade di proprietà dell’ente, installazione, ammodernamento, potenziamento, messa a norma e manutenzione delle barriere; un ulteriore 5% (18.750 euro) per assistenza e previdenza in favore del personale dell’area di vigilanza del Corpo di Polizia Provinciale); il restante 15% (56.250 euro) per l’acquisto di mezzi ed attrezzature destinate al potenziamento dei servizi di controllo finalizzati alla sicurezza stradale ed ambientale.

Il provvedimento è un atto propedeutico al Bilancio di previsione. La destinazione delle risorse sarà a questo punto opportunamente comunicata al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here