No alle servitù militari nel Parco Alta Murgia, i Giovani Democratici: «Impatto ambientale disastroso»

0
156

L’associazione Legambiente, condividendo la proposta del presidente dell’ente Parco murgiano, Cesare Veronico, chiede che si ponga fine alle esercitazioni militari nelle zone naturali protette e che queste aree a vocazione turistica tornino libere da servitù militari. Una proposta alla quale aderiscono anche i rappresentanti dei Giovani Democratici del territorio, che in una nota congiunta esprimono il loro deciso No alla prosecuzione di attività militari invasive nel Parco.

“Smilitarizzare il Parco e renderlo finalmente un territorio incontaminato si può, si deve!- scrivono i GD- Dopo anni di silenzi, siamo felici di tornare a leggere sulla stampa locale e nazionale che la questione delle servitù militari e del loro riordino non è stata dimenticata. Era il 2005 quando si marciò per l’ultima volta tra Gravina e Altamura per ribadire con forza la volontà di costruire un “Parco della Pace” senza servitù militari. Più di diecimila persone parteciparono all’evento che, per l’eccezione, vide la partecipazione del futuro Presidente della Regione Nichi Vendola. Da allora, però, nulla è stato fatto.

Nel Parco sono ancora presenti poligoni militari estesi per circa il 30% del territorio (15.000 ettari) e si eseguono regolarmente esercitazioni militari all’aperto.

Nel contesto storico-economico in cui oggi viviamo, non è più ammissibile l’attività militare nel Parco dell’Alta Murgia. Le attività militari hanno un impatto ambientale disastroso: il passaggio di mezzi bellici, le esplosioni prodotte dalle simulazioni di guerra costringono la fauna a “traslocare” e rilasciano nell’ambiente i metalli pesanti (elementi cancerogeni).

Ne risentono turismo, e quindi occupazione, protezione della fauna e della florasalute pubblica.

Come Giovani Democratici della Murgia condividiamo pienamente le sollecitazioni provenienti dalla Comunità del Parco e dal Presidente dell’Ente Cesare Veronico, sosteniamo con forza l’attività parlamentare della nostra Deputata Liliana Ventricelli e degli altri onorevoli che ne hanno sottoscritto l’interrogazione, ma riteniamo fondamentale tornare a sensibilizzare la cittadinanza murgiana e far partire da tutto il territorio un nuovo messaggio di pace.

Siamo convinti che la spesa militare vada fortemente ridimensionata e sosteniamo politiche che mirino a una loro progressiva riduzione: diciamo NO ai poligoni e SI alla riconversione di questi in strutture che favoriscano il turismo (noleggio bici, punti ristoro, ecc.).

Attendiamo fiduciosi le risposte dei Ministri alla Difesa e all’Ambiente e crediamo fondamentale una nuova programmazione delle esercitazioni da parte del Comitato Misto paritetico. Siamo convinti, tuttavia, che una nuova Marcia è possibile, una nuova pacifica protesta di un’intera comunità possa esser la risposta più forte ai carri armati che sparano tra le nostre colline”.

Giovani Democratici

 Marco Rifino – Segretario GD Altamura

Michele Terrone – Segretario GD Andria

Elisa Saracino – Segretaria GD Bitonto

Francesco Marcone – Segretario GD Corato

Iliana Bellino – Segretario GD Gravina in Puglia

Lorenzo Ditolve – Segretario GD Minervino Murge

Cleto Campanale – Segretario GD Ruvo di Puglia

Iolanda Lovecchio – Segretaria GD Santeramo in Colle

Antonella Piarulli – Responsabile GD Spinazzola

Luigi Aresta – Segretario GD Toritto

Pierpaolo Treglia – Segretario Regionale GD Puglia

Pasquale Cotrufo – Segretario Provinciale GD Terra di Bari

Bruno Lattanzio – Segretario Provinciale GD BAT

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here