Canosa di Puglia, resoconto incontro Amministrazione – Confartigianato

0
218

Il Presidente della sezione di Confartigianato di Canosa, Michele Prudente, ha introdotto i lavori illustrando tutte le difficoltà affrontate dalle imprese locali, in un periodo di grave crisi economica dell’intero Paese. Il primo cittadino è intervenuto sottolineando la grande rilevanza che può avere il confronto continuo tra le rappresentanze di tutte le organizzazioni professionali e l’Amministrazione comunale. “È importante – ha detto il sindaco – progettare tutti insieme lo sviluppo della città, con le imprese e le loro organizzazioni di rappresentanza”.

 È poi intervenuto l’assessore alle Attività Produttive, Leonardo Piscitelli, riepilogando letante iniziative intraprese dal suo Assessorato, a quasi un anno dall’insediamento dell’Amministrazione La Salvia. “Continuo è il confronto concertativo tra Comune e la Confartigianato – ha detto l’assessore Piscitelli – e lo dimostrano le molteplici iniziative condivise e intraprese insieme al sindacato degli artigiani. Tanti sono stati gli atti che hanno contraddistinto e  coinvolto il mio Assessorato e la Confartigianato: dalla co-organizzazione dell’istallazione delle luminarie natalizie alla collaborazione per i mercatini natalizi; dalla organizzazione della antichissima Fiera di Costantinopoli, giunta alla 130^ edizione dopo ben 10 anni di assenza, alla partecipazione alla Fiera di Trieste. Numerosi – ha ricordato l’assessore – sono stati gli incontri con l’AIPA (Agenzia italiana per Pubbliche Amministrazioni, specializzata nei servizi di accertamento e riscossione dei tributi locali, ndr) per discutere della tassazione delle insegne pubblicitarie, così come tanti sono stati i tavoli concertativi a proposito dell’adeguamento ed aggiornamento dei costi concessori e dei contributi in materia di tutela del paesaggio. Abbiamo inoltre discusso insieme, della rimodulazione dei diritti di segreteria in materia di edilizia e urbanistica.Non sono mancate le consultazioni che hanno portato alla approvazione delle nuove norme e regolamenti per l’insediamento delle attività produttive, approvate dal Consiglio comunale. E ancora, si discuterà a breve in Consiglio comunale del nuovo Regolamento per l’occupazione del suolo pubblico. Inoltre, la Confartigianato è stata coinvolta in materia di consulenza sui bandi e sulla progettazione delle pratiche di finanziamento pubblico delle attività produttive, regionali e nazionali, ed anche del “Gal Murgia Più”.

Non da meno – ha aggiunto Piscitelli – sono da considerasi tutte le consultazioni intercorse per definire i  progetti per l’esecuzione dei lavori nelle aree di edilizia artigianale D2 (area Costantinopoli)  e nelle aree di edilizia agroalimentare D6 (Strada Statale che collega Loconia a Lavello), nonché sul Pug (Piano Urbanistico Generale), e l’inserimento a pieno titolo di Confartigianato nella “Commissione Commercio”. Varie iniziative inoltre sono state intraprese dall’Assessorato a proposito dell’ internazionalizzazione delle imprese in vari Paesi dell’Est (Cina, Polonia, Paesi Asiatici ecc). In ultimo, entro i primi giorni di settembre si sottoscriverà un protocollo d’intesa sull’abusivismo, tra il Comune di Canosa e la Confartigianato, al fine di effettuare un controllo più fattivo sull’abusivismo”.

 I fatti su mensionati sono la dimostrazione dell’attenzione che questa Amministrazione ha voluto caparbiamente dedicare alla concertazione con le parti sociali, le associazioni di categoria in generale ed in particolare con la Confartigianato – ha sottolineato in conclusione l’assessore Piscitelli -. Purtroppo, alcune norme nazionali e comunitarie, come ad esempio il rispetto del Patto di Stabilità, la congiuntura economica e la poca chiarezza/certezza delle risorse economiche (vedi il rinvio dell’IMU ecc.)  ci impediscono di fare programmi a medio e lungo termine, ma si ritiene che attraverso il confronto continuo e costruttivo si possa trovare la direttrice maestra che ci condurrà, rispetto alle nuove esigenze delle imprese, al loro sviluppo”.

Il Presidente del Consiglio, PasqualeDi Fazio, ha poi ribadito l’attenzione dell’Amministrazione comunale al mondo produttivo e in particolare alla Confartigianato, che riveste l’importante ruolo di sostenere le Amministrazioni locali  attraverso i tavoli di concertazione nazionali e comunitari. Secondo Di Fazio “le somme spese dai Comuni per gli investimenti dovrebbero essere escluse dai paletti imposti dal Patto di Stabilità. In tale maniere si sbloccherebbero i flussi finanziari a vantaggio dello sviluppo di opere pubbliche e ci sarebbe finalmente la tanto agognata ripresa occupazionale nel nostro Paese”.

L’assessore al Bilancio, Laura Lupu, ha ribadito l’importanza dei vincoli del Patto di Stabilità, in quanto, riducono la spesa dei Comuni. “I Comuni – ha dichiarato – se non rispettano il patto rischiano l’azione sansonatoria con una ulteriore riduzione della spesa per gli anni successivi.

Il presidente regionale di Confartigianato, Francesco Scherza, ha espresso “il compiacimento per la piena applicazione da parte dell’Amministrazione La Salvia e dell’assessore alle Attività Produttive, Leonardo Piscitelli, per il rispetto delle norme previste dalle leggi dello Stato sulla concertazione. Il cammino intrapreso tra il Comune di Canosa di Puglia e Confartigianato è apprezzabile sotto l’aspetto concertativo per la programmazione dello sviluppo del territorio. La Confartigianato ha intrapreso da tempo l’iniziativa, nei confronti del Governo centrale, di attenzionare la problematica del rispetto del Patto di Stabilità dei Comuni. A breve sia il Governo italiano che quello comunitario approveranno la modifica della normativa, che favorirà la spesa per gli investimenti degli Enti locali, per soddisfare le esigenze di liquidità delle imprese attraverso gli appalti pubblici”

Occorre quindi – ha concluso Scherza – continuare con una più sinergica azione condivisa e costruttiva  delle Amministrazioni locali con le imprese, al fine di ottenere uno sviluppo sostenibile delle attività imprenditoriali ed economiche del territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here