Barletta, resoconto convegno sull’importanza della “Umanizzazione della salute”

0
311

Al convegno moderato dalla giornalista Floriana Tolve,  promosso dal Circolo della Sanità di Barletta e patrocinato da Regione Puglia, Comune di Barletta, ASLBAT, AReS Puglia, Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri BAT e Associazione Medici Cattolici Italiani, sono intervenuti in veste di relatori : l’ Assessore al Welfare della Regione Puglia Elena Gentile, il  Dott. Mauro Sarcina direttore del Distretto di Barletta, il prof. Ugo Villani  neo assessore comunale alle Politiche  dei  diritti e dei doveri,  il Dott. Salvatore Filannino presidente Circolo della Sanità, Dott. Giuseppe Nicolò Cugno  Direttore Sanitario Azienda Sanitaria Potenza, Dott. Vito Piazzolla, AReS Puglia, Servizio Integrazione Ospedale /Territorio e Socio Sanitaria e Padre Saverio Paolillo, Missionario Comboniano in Brasile

“Quel che è necessario è una vera e propria razionalizzazione della spesa pubblica sanitaria che non significa un suo ridimensionamento – ha esordito il dott. Filannino – la tematica ambiente si interseca con la salute pertanto è importante creare una rete con vari soggetti istituzionali”.
“L’art. 32 della Costituzione prevede la tutela della salute e della collettività – ha proseguito il prof. Villani soffermandosi  più sull’ aspetto legislativo nazionale e internazionale legato al diritto alla Salute – lo stesso diritto è sancito anche dalla Corte Europea; il diritto alla salute prevede anche la fruizione dei benefici scientifici derivanti dai  brevetti di nuovi farmaci; ma quel che tengo a precisare è  che il diritto alla salute è correlato ai diritti umani, e  questo lo ha precisato anche Papa Francesco in una recente udienza del 5 giugno scorso  dove per l’appunto promuove una cultura della solidarietà.”

Questo modello di azienda sanitaria appunto definita solo dal punto di vista commerciale ha fatto perdere la centralità dell’umanità che dovrebbe contraddistinguere il concetto stesso di Sanità – ha precisato il  Dott. Cugno, Direttore Sanitario Azienda Sanitaria di Potenza – quando parliamo di cura bisogna per l’appunto prendersi cura in toto del paziente e andare oltre l’aspetto biomeccanico, dedicandosi anche all’aspetto bioetico dell’essere umano”.

Sulle conseguenze nefaste prodotte dal piano  di rientro sanitario varato dal Governo nazionale,  incisivo è stato l’intervento del  Dott. Piazzolla il quale ha sottolineato che : “ Nel 2011 gli operatori socio sanitari sono stati superati dalle badanti! a breve  gli ultra 75enni assorbiranno il 75% delle risorse socio sanitarie presenti in Puglia e il calcolo PIL certo non tiene conto del diritto alla Salute spettante alle  nostre famiglie!”.

Ma l’aspetto più intrinsecamente umano etico e cristiano legato al tema Salute,  è  stato  quello affrontato nel corso del dibattito, da Padre Paolillo:Oggi viviamo la peggiore di tutte le crisi quello che io chiamo appunto  il processo di disumanizzazione; sono stato per ben 25 anni in Brasile – ha concluso il missionario –  e le diverse esperienze e scambi culturali che ho vissuto in quella parte di mondo mi hanno sempre più fatto comprendere come ormai in questa era siamo schiavi del consumismo e delle apparenze e ci preoccupiamo poco del valore umano della Persona”.

Dora Dibenedetto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here