Andria, rilancio centro storico. Pistillo (UGL): «Pullula di ragazzi, ma non di forze dell’ordine»

0
153

“In questo caso la politica non conta, il gioco delle parti non serve. Ognuno difende il suo operato come è giusto che sia, ma alla città bisogna dare misure concrete.” Afferma Pistillo. “L’ottimo lavoro svolto dall’amministrazione comunale nella riqualificazione del centro storico non si deve fermare, dev’essere un percorso in itinere continuo e lungimirante. Al sindaco Avv. Nicola Giorgino e all’assessore di competenza chiedo che si continui su questa strada, si continui nel dare incentivi per i giovani nell’apertura di attività commerciali. Perché più il centro storico è popolato più aumenta di conseguenza la sicurezza.

Purtroppo c’è una caduta di valori nella società, con genitori che coprono gli atti vandalici dei loro figli. E per atti vandalici si intende spaccio di sostanze stupefacenti, alcool, scritte sui muri e sulle facciate delle Chiese, il che non è assolutamente piacevole, per un paese che fa del centro storico il suo pezzo forte. Anche quando le sacche di degrado si allontaneranno dal centro non avremo risolto il problema, l’avremo solo spostato. Per questo occorre, innanzitutto, una rivoluzione culturale”.

Il tema della sicurezza è anche al centro dell’intervento del coordinatore dell’ UGL Giovani. “Dobbiamo contenere i problemi di ordine pubblico e articolare le regole. Il centro storico pullula di ragazzi, ma non di forze dell’ordine. Di conseguenza, il mio appello alle forze dell’ordine risulta necessario. Si può, per esempio, rivedere il programma e l’organizzazione delle pattuglie, oppure con una visione in prospettiva, creare un circuito di videosorveglianza in alcune zone del centro, magari cominciando da quelle nella quale risiedono Chiese, sculture e opere pubbliche. Sappiamo benissimo che quanto appena detto è complicato da realizzare, ma se la città continua sempre più a “vivere” il centro antico, credo e mi auguro che con l’espansione dello stesso, con l’aumento delle attività commerciali, con l’aumento di turisti, che giungono da ogni dove, aumenti di conseguenza anche la sicurezza. Il lavoro svolto fin qui è ottimo, adesso difendiamo il centro storico da attacchi di queste minoranze.

Conclude Salvatore Pistillo: “Vorrei incontrare i responsabili delle Forze dell’Ordine per trattare insieme la questione, che non va sottovalutata. Abbiamo la fortuna di avere Polizia Stradale, Carabinieri, Corpo Forestale, Vigili Urbani, Polizia Provinciale e Guardia di Finanza, non risulterà difficile, con organizzazione, lavoro di squadra e buona volontà, rendere il nostro centro antico davvero vivibile e sicuro in ogni angolo.Il mio apporto, lontano da logiche partitiche, intende smuovere l’opinione pubblica, nell’interesse ultimo di garantire alla mia città sicurezza e migliore vivibilità.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here