Pagamenti commerciali, imprese provincia Bat prime in Puglia per puntualità: ma la crisi è acuta

0
132

Nel primo trimestre 2013 il 44,3% delle imprese della provincia di Barletta – Andria – Trani ha pagato alla scadenza le fatture ai propri fornitori, mentre il 42,2% ha saldato con un ritardo fino a 30 giorni oltre il termine e il 13,5% con un ritardo superiore ai 30 giorni. Una performance migliore della media regionale che vale il primato tra le province pugliesi. Ma più di metà delle imprese paga in ritardo e si  segnala il peggioramento dei ritardi gravi, aumentati di 4,7 punti percentuali in due anni, passati dall’8,8% del 2010 al 13,5% attuale.

È quanto si evince dallo Studio Pagamenti 2013 Puglia realizzato da CRIBIS D&B (in foto Marco Preti, amministratore delegato), la società del Gruppo CRIF specializzata nelle business information, che ha analizzato i comportamenti di pagamento delle imprese pugliesi nel primo trimestre 2013.

La classifica della puntualità a livello regionale vede, dopo Barletta – Trani – Andria, piazzarsi Lecce (43,7%), Brindisi (43,3%) Bari (42,4%) e Foggia (39,9%). Chiude Taranto con il 39,6% di imprese virtuose e ben il 16,1% di ritardi oltre i 30 giorni.

Nella media regionale il 42,1% delle imprese della Puglia ha onorato puntualmente i propri impegni nei confronti dei fornitori, mentre il 43,4% ha saldato le fatture con unritardo fino a 30 giorni dai termini concordati e il 14,5% oltre i 30 giorni. Dall’analisi del trend si osserva che, nonostante un miglioramento dei pagamenti puntuali in regione rispetto al 2010, nello stesso periodo di osservazione i ritardi superiori ai 30 giorni sono aumentati addirittura del + 72,6%. A dimostrazione che anche in Puglia in questi ultimi anni sono drammaticamente cresciute le difficoltà delle imprese a onorare gli impegni assunti entro i termini concordati.

Nel primo trimestre del 2013 la Puglia esibisce una performance di pagamento superiore alla media del Sud e Isole (37,2% di imprese puntuali e 17,5% di ritardi oltre i 30 giorni) ma inferiore alla media italiana (45,9% di imprese puntuali, 11,1% di ritardi oltre i 30 giorni).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here