Andria, report 2012 attività Misericordia: oltre 19 mila interventi di soccorso

0
119

Questi i dati salienti dell’anno passato per la Confraternita Misericordia di Andria impegnata, come sempre, nel campo delle assistenze sociali, sanitarie e nella protezione civile. I numeri, esposti stamane durante la conferenza stampa di metà anno nella nuova sede della Misericordia in Via Vecchia Barletta 206, parlano di un’attività crescente che tra pochi giorni potrà contare su una importante novità: l’attivazione della Sala Operativa di Protezione Civile, seconda chiamata in Italia dopo quella Confederale di Firenze. Dalla sala operativa di Andria saranno gestite le emergenze territoriale e non per il coordinamento degli interventi in Puglia.

Le attività consolidate, invece, sono la collaborazione con associazione Migrantes ed Amministrazione Comunale di Andria per il progetto S.O.S.S. per l’emergenza freddo/caldo; con la Regione Puglia per il servizio di monitoraggio e spegnimento incendi nella campagna antincendio boschivo, con 2 automezzi attrezzati e con attività H24 ottimizzata, quest’anno, con una collaborazione costante con il Corpo Forestale dello Stato sezione di Andria.

Nel mese di maggio, poi, la Confraternita ha realizzato un’importante esercitazione di protezione civile comunale (Andria 2012) che ha visto la partecipazione di numerosi enti tra i quali A.N. Carabineri, C.R.I., Assoraider, A.R.I., Polizia Provinciale e Polizia Locale di Andria. Infine, il progetto di servizio civile ‘Estate con noi…’ e ‘Re…state con noi’, dove si è avuta la partecipazione di ben 100 bambini in un oratorio che si è sviluppato tra estate ed autunno con iniziative ludiche, formative e di doposcuola.

La formazione, infatti, è tra le prerogative principali dello sviluppo futuro della stessa Confraternita con particolare attenzione per l’attività educativa delle giovani e giovanissime leve (in partenza due mesi di attività mattutina tra luglio e agosto), del personale dipendente e dei volontari nonché l’attività spirituale con incontri, quindicinali, del Correttore, Mons. Antonio Tucci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here