Trani, avvio lavori di riqualificazione del “San Nicola Pellegrino”

0
196

“Saranno realizzate – ha spiegato Gorgoni – tre sale visite e tre per le osservazioni. I lavori si svilupperanno lungo cinque direttive: oltre alla riqualificazione del pronto soccorso, è prevista la sistemazione dei locali che ospitano la farmacia, che diventerà territoriale, e gli spogliatoi riservati ai dipendenti, l’adeguamento della vasca di pressurizzazione anti incendio, dei locali per l’energia e il calore e l’ammodernamento dell’area esterna”.

L’azienda appaltatrice  è la  “Sogem” di Napoli; l’importo è di 3 milioni e 800mila euro, divisi a metà fra finanziamenti statali e della Asl. Prima che i lavori siano completati, si continuerà  ad  utilizzare gli spazi  dell’attuale sede che comunque ancora presentano rilevanti limiti.
Si tratta di interventi  di ristrutturazione di cui si fece già cenno circa otto anni fa, quando i lavori furono affidati alla “Mafra”: l’azienda li completò soltanto a metà aprendo un contenzioso con la Asl, la quale  nel 2009, sospese definitivamente il contratto. Da circa 4 anni pertanto, la situazione ha presentato una  fase di stasi durata fino alla scorsa estate quando venne emanato un nuovo bando con scadenza fissata al 14 agosto.

La numerosa  partecipazione di aziende, ben 94, non ha accelerato le operazioni di scelta da parte della direzione sanitaria che lo scorso dicembre ha sciolto le riserve sancendo vincitrice della gara la “Sogem”. L’azienda napoletana, ha avviato ieri i lavori. La riqualificazione del Pronto Soccorso è uno dei  punti posti in essere  nel piano di rilancio dell’ospedale “San Nicola Pellegrino” , presentato recentemente.

Il prossimo obiettivo sarà quello dell’apertura delle sale operatorie: “Prima dell’inizio dell’estate – ha dichiarato il direttore Gorgoni – aggiudicheremo i lavori. Poi, una volta trasferita completamente a Barletta l’unità di ematologia, ci concentreremo sul “Centro polifunzionale territoriale”, secondo esempio in Puglia dopo l’esperienza positiva al quartiere San Paolo di Bari”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here