Andria e Canosa, V.I.A. per progetto di Parco eolico. Sel: «Necessario sentire le associazioni»

0
161

Si tratta infatti di un progetto di notevoli dimensioni con una superficie territoriale molto ampia, che prevede “la costruzione di 36 pale aventi altezza al mozzo di 80/100 m e diametro rotore aerogeneratori pari a 101 m e di infrastrutture stradali aventi una superficie complessiva notevole”, si legge negli atti.

Inoltre, “l’intervento interferisce con una visuale panoramica storicizzata dei siti di “Canne della Battaglia” e di “Castel del Monte” ed interessa un’area caratterizzata dalla presenza di una serie di beni segnalati dalla Carta dei Beni Culturali e di aree paesaggisticamente ed ambientalmente sensibili”.

Un progetto che potrebbe avere quindi una serie di ricadute sul territorio, che vanno opportunamente esaminate. In merito, la sezione andriese di Sel auspica che a tale procedura “partecipino associazioni e cittadini che possono presentare osservazioni , le quali dovranno essere tenute in considerazione per il rilascio dell’autorizzazione. E’ necessario seguire con attenzione l’iter ed esprimere pareri ed osservazioni, al fine di evitare inutili contestazioni a procedimento concluso.

L’auspicio è che le numerosissime associazioni presenti sul nostro territorio partecipino al procedimento, per non subire, ancora una volta, una decisione che riguarda il nostro futuro.

Speriamo che anche il Comune di Andria faccia la sua parte, visto che nel procedimento svoltosi dinanzi al Comitato Tecnico Provinciale della BAT, non ha “proferito parola”.

Noi ci attiveremo da subito per dare il nostro contributo alla discussione”, si legge nella nota.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here