Morte di Pietro Mennea, il cordoglio dei politici di Barletta

0
252

L’ex assessora regionale allo Sport, Maria Campese, ha voluto ricordare così Pietro Mennea: “Oggi è un giorno tristissimo per il mondo dello sport italiano ma soprattutto per la nostra città. Con la morte di Pietro Mennea, Barletta non perde solo il più grande campione di tutti i tempi, ma l’uomo che, attraverso lo sport, meglio ha saputo incarnare e rappresentare, in Italia e nel mondo, i valori autentici e i principi etici della nostra terra.

Un grande modello di vita, Pietro Mennea. Che va ben oltre i record mondiali conquistati nel corso di una straordinaria carriera: la sua guerra al doping, le sue battaglie contro la casta dello sport, le sue denunce per riportare credibilità e fiducia nello sgangherato sistema del calcio italiano rappresentano oggi la sua più grande eredità.

Un’eredità morale che va messa al servizio di tutti. Proprio per questo, in qualità di assessora regionale allo Sport, lo avevo  indicato in una recente intervista quale il principale possibile testimonial del nostro movimento sportivo.

Purtroppo non c’è stato il tempo per portare avanti il progetto, ma Mennea resterà un simbolo per gli sportivi pugliesi, soprattutto per i giovani, l’atleta e l’uomo campione di tenacia cui ispirarsi avendo ben presente che – come recita il titolo di uno dei suoi ultimi libri – “la corsa non finisce mai”.

Il consigliere regionale Franco Pastore (Gruppo Misto – PSI) ha rilasciato la seguente dichiarazione: “La notizia della morte di Pietro Mennea, questa mattina, ha spiazzato tutti. L’emozione, lo sgomento, dovuti anche al fatto che forse nell’inconscio è come se un campione non dovesse mai morire, e di sicuro non a sessant’anni, E poi, per me, Pietro era, ancor che un campione un amico, una persona cara. Non c’era volta che tornasse a casa e non chiamava, per un saluto, una chiacchierata, sempre discreto. Gli sono stato al fianco in alcuni momenti delicati, fra questi la campagna elettorale del 2002, quando era candidato a sindaco di Barletta.
Se pure da lontano, Mennea ha fatto molto per la nostra città, per lo sport. Se Barletta vanta una tradizione di atletica leggera è grazie a lui e al segno che ha lasciato. Forse i barlettani hanno uno strano modo di amarlo ma anche ora possono dimostrarlo. Mi piacerebbe, e lo chiedo ufficialmente alla commissaria prefettizia, che lo stadio “Puttili” fosse intitolato anche a Pietro Mennea. E sono certo che in città verrà proclamato il lutto cittadino. Questo è il minimo che si possa fare.
Il mio pensiero va alla sua famiglia, perché possa sentire tutta la mia vicinanza in questo giorno triste e doloroso”.
Il consigliere regionale del Pdl Giovanni Alfarano: “Esprimo grande cordoglio per la scomparsa dell’amico e concittadino Pietro Mennea, campione olimpico, detentore del primato mondiale dei 200 metri piani. Ho appreso con grande dolore della scomparsa dell’on. Pietro Mennea, grande campione mondiale, politico italiano, orgoglio cittadino, un esempio di vita per tutti per il suo grande attivismo, la sua grande tenacia, la sua grande generosità.
Una notizia inattesa quella della sua scomparsa. Qualche mese fa, Mennea era stato a Barletta per incontrare i ragazzi della scuola media statale “Manzoni”, imprimendo loro, la giusta speranza ed il giusto messaggio di ottimismo per un futuro migliore atto a credere nella realizzazione dei propri sogni.
Ricordo, inoltre, con piacere della campagna elettorale che ci vide al suo fianco nel 2002, quando Mennea fu candidato sindaco per la coalizione di centrodestra al cospetto del compianto ex sindaco Francesco Salerno.
Dal 2002 ad oggi, sono passati circa undici anni e Barletta piange la scomparsa di due grandi uomini a cui bisogna riconoscere il grande amore e il grande impegno profuso per la nostra città. Sarà compito della prossima amministrazione comunale, difatti, attestare loro, il giusto riconoscimento per quanto fatto per Barletta.
Chiedo, invece, al commissario straordinario, Anna Maria Manzone, di proclamare un lutto cittadino. Alla famiglia Mennea, la mia vicinanza e le mie più sentite condoglianze”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here