Andria, al via il XVIII Premio Biol: kermesse olivicola mondiale

0
101

L’evento sarà inaugurato alle ore 10 presso l’Oratorio Salesiano dal Console Generale della Germania, Christian Much, dal Sindaco di Andria, Nicola Giorgino, dal Presidente della Camera di Commercio di Bari, Alessandro Ambrosi, dal Dirigente del servizio Alimentazione della Regione Puglia, Rosa Fiore e dal Coordinatore del Premio Biol, Nino Paparella.

In parallelo si insedierà la Giuria internazionale, coordinata dal capo panel Giorgio Cardone. I 27 esperti (provenienti, oltre che da varie regioni italiane, anche da Gran Bretagna, Spagna, Grecia, Germania, Tunisia, Usa, Giappone, India e Cina) avvieranno gli assaggi di ben 350 oli provenienti da 15 Paesi: Arabia Saudita, Argentina, Cile, Germania, Grecia, Israele, Libano, Portogallo, Slovenia, Spagna, Tunisia, Turchia, Marocco e Francia – quest’ultime due al debutto – oltre all’Italia, che quest’anno vede molti nuovi oli in gara.

A far da scenario, la tradizionale mostra internazionale degli oli in concorso: una summa del packaging olivicolo mondiale.

Il programma – maggiori info su www.premiobiol.it – proseguirà giovedì 14, con la seconda sessione del panel e, alle ore 16.30 al Chiostro San Francesco, col convegno internazionale “Olio di oliva biologico come fattore di sviluppo locale integrato”, con un focus sui mercati emergenti in India, Cina, Brasile e Usa.

Gran finale venerdì 15, interamente dedicato ai più piccoli con il BiolKids, progetto promosso con l’assessorato alle Risorse Agroalimentare della Regione Puglia, che da gennaio ha previsto percorsi formativi e laboratori di assaggio degli olio bio per gli alunni (e seminari per docenti e insegnanti) di 24 quarte e quinte classi delle scuole primarie di tutte le province pugliesi e – novità di quest’anno – anche della città bavarese di Maisach.

Dunque, la Giornata BiolKids del 15 partirà alle ore 9 all’Oratorio Salesiano, dove 26 minigiurati – tra cui anche bambini tedeschi – affiancheranno gli esperti del panel senior per individuare l’olio in concorso più affine ai giovani palati; poi raggiungeranno alle ore 11 Castel del Monte – che ospiterà una mostra sulle ceramiche del maestro Ugo La Pietra – dove una marea di 600 scolari animerà “I laboratori della terra e del villaggio sostenibile” (allestiti all’Altro Villaggio dei Padri Trinitari, alle pendici del Castello) e, dopo uno spettacolare cerchio umano attorno al maniero, parteciperà alle ore 12 alla proclamazione dei vincitori del Biol.

La giuria assegnerà infatti i vari premi: il “Biol”, rivolto al migliore olio extravergine biologico dell’anno, più altri riconoscimenti sia tematici come il BiolKids e il “BiolPack” per il miglior packaging (ossia il confezionamento con il migliore design e l’etichettatura più chiara), sia territoriali, come il premio al miglior olio da coratina.

Il Premio Biol è patrocinato da Ifoam e AgriBio Mediterraneo e promosso da Regione Puglia, Camera di Commercio di Bari e Città di Andria, in collaborazione con Gal Le Città di Castel del Monte, Gal Murgia Più, Associazione BiolItalia, Consorzio Puglia Natura, Acu.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here