Margherita di Savoia, raid vandalico nella scuola “Papa Giovanni XXIII”. Cusmai: «Ora Basta, intervenga il Prefetto»

0
229

La notte scorsa ignoti sono entrati nel plesso scolastico ed hanno portato via numerose suppellettili e danneggiato porte, finestre, bagni e l’impianto elettrico. “Una devastazione, che ha costretto la scuola alla chiusura, con notevoli disagi per i genitori”, aggiunge Cusmai. “Ormai in quella scuola non c’è più nulla da rubare. Il 27 dicembre scorso hanno portato via 10 computer e una cassaforte contenente documenti: sono stati persi tutti i dati relativi a docenti, alunni e genitori, con gravi ripercussioni sia sul lavoro amministrativo della scuola che sulla privacy dei bambini, delle loro famiglie e dei dipendenti del circolo didattico. Altri tre furti sono stati compiuti nella stessa scuola nel corso del 2012. E tutto questo in barba ad un impianto di videosorveglianza che continua a non essere in funzione. Questa situazione è intollerabile. Oltre all’intervento del Prefetto, chiederò al Commissario prefettizio di spiegare di chi sono le responsabilità del mancato funzionamento dell’impianto di videosorveglianza, che poteva aiutare le forze dell’ordine ad individuare celermente i responsabili”.

“E’ evidente che questi episodi sono frutto di una crescente tensione sociale”, conclude Antonella Cusmai. “Tutti i rappresentanti istituzionali devono intervenire tempestivamente, altrimenti la situazione potrebbe sfuggire di mano e diventare molto preoccupante”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here