Canosa di Puglia avrà Liceo Classico e nuovo corso OSS: soddisfazione dell’Amministrazione

0
771

A tal proposito, le iscrizioni, da quest’anno esclusivamente on line, si possono effettuare anche presso la segreteria dei due istituti.E’ questa una grossa opportunità per la città di Canosa e per i suoi studenti, che non saranno costretti più a viaggiare ogni giorno per poter approdare agli studi classici o per prendere il diploma di Oss.

 Grande apprezzamento è stato espresso dall’Amministrazione comunale di Canosa. I nuovi corsi verranno attivati dal prossimo anno scolastico e sono stati caldeggiati sia dalle Dirigenze scolastiche dei due istituti, sia dagli amministratori locali. “Sono davvero soddisfatto per l’avvio dei due nuovi corsi concessici dalla Regione – ha dichiarato l’assessore alla Pubblica Istruzione, Sabino Facciolongo – , che confortano l’Amministrazione comunale nel proseguire la sua attività di promozione dell’offerta formativa scolastica sul nostro territorio, così ricco di storia e di siti archeologici, ma anche di giovani capaci che vogliono dedicarsi allo sviluppo della nostra città. L’Amministrazione comunale ha fortemente voluto l’istituzione dei due nuovi corsi, caldeggiando le richieste del Liceo Fermi e dell’Istituto Garrone, intervenendo in maniera fattiva alla loro attivazione, attraverso contatti diretti con i dirigenti scolastici dei due istituti e con gli uffici e l’Amministrazione regionale. Tutto questo affinché venisse offerta anche agli studenti di Canosa la possibilità di accedere a questi corsi di studio, senza doversi spostare necessariamente in altre città limitrofe, riducendo così, in un momento di grave crisi economica, anche le spese di viaggio a carico delle famiglie”.

Il Liceo Statale “Enrico Fermi” di Canosa di Puglia, in particolare, è inserito in un contesto territoriale notoriamente connotato da importanti testimonianze storiche, con resti di un arco temporale che parte dall’Età del Bronzo, procede nell’epoca Ellenistica classica, quindi nella Roma Imperiale, fino all’epoca delle Crociate del Medioevo.Nella Canosa moderna non c’è strada che non mostri tracce delle antiche civiltà, ma ancora più eccezionale è la circostanza che, all’interno del perimetro dell’edifico che ospita il Liceo “Fermi”, sono presenti due ipogei, oltre a numerosi reperti archeologici che fanno del Liceo un crogiuolo culturale e artistico unico.

A Canosa, e nel Liceo Fermi, dunque, non solo si “leggono” le tracce di un glorioso passato ma con esse si convive e si cresce culturalmente: generazioni di alunni hanno trovato alimento per i loro apprendimenti, riflessioni, ricerche e studi sia di carattere umanistico-storico-artistico sia tecnico-scientifico. E’ proprio il “contatto quotidiano” con le testimonianze della civiltà classica a favorire percorsi didattici che mirano allo studio e alla conoscenza approfondita delle stesse.

 Costituiscono esempi di tali percorsi didattici, il progetto “Un monumento per amico”, per il cui lavoro la Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Puglia ha attribuito un riconoscimento e, sotto l’aspetto scientifico, il progetto sul “monitoraggio del microclima” finalizzato alla conservazione dell’ipogeo del Cerbero, presente all’interno della nostra scuola. Tale progetto è stato riconosciuto come una “buona prassi” dall’Institut Français de l’Éducation di Lione ed è stato citato da questo nel progetto “Éducation au patrimoine” i cui principi ispiratori sono «le patrimoine participe à la structuration de l’identité culturelle et civique des individus» (convention UNESCO de 1972 , Convention-cadre de Faro du Conseil de l’Europe en 2005). Il nuovo indirizzo del liceo classico, quindi, risponde pienamente alle esigenze e alla vocazione territoriale canosina.

 In una città in cui l’età media della popolazione si sta alzando e in cui e si stanno attivando sempre più strutture al servizio della popolazione più anziana, si ritiene che il corso di studi “operatore socio sanitario” possa servire a fornire ai giovani di Canosa un sicuro sbocco professionale nella propria città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here