Canosa di Puglia, studenti Liceo “Fermi” premiati al concorso nazionale “Le giornate della solidarietà”

0
1016

Sulla base dei principi di Rachelina, la giovane scomparsa nel 1941 all’età di 16 anni con la fama di “studentessa santa”, la Fondazione viene fondata nel 1973 per essere vicina ai ragazzi, per assisterli in tutte le fasi della loro crescita e aiutarli in situazioni di disagio familiare e di handicap, sostenendo progetti ed iniziative tesi ad avvicinarli al volontariato, al rispetto per il prossimo e per l’ambiente.

Le “Giornate della solidarietà” si svolgono da oltre dieci anni a Venticano: scuole di diverse regioni italiane si ritrovano insieme per partecipare ad incontri e dibattiti sul tema della legalità, della pace, dell’ambiente, dell’integrazione e della solidarietà come valore che unisce nel “bene”. Gli studenti partecipano alla manifestazione alla quale è legato il concorso scolastico “Rachelina e giovani”, grazie al quale l’adesione scolastica si estende al di là dei confini nazionali.

Nel 2011, nella ricorrenza del decennale, le Giornate della Solidarietà sono state premiate dal Presidente della Repubblica, con medaglia riservata “alle iniziative e ai progetti che risultano meritevoli nell’ambito dei rapporti con la società civile e soprattutto con i giovani” (info: http://www.fondazionerachelinambrosini.it).

Il premio vinto dal liceo scientifico «Fermi», che si è classificato ai primi posti tra le 48 scuole italiane che hanno partecipato al concorso “Rachelina e i giovani” ci riempie di orgoglio”, ha aggiunto Facciolongo.

Tra le migliaia di elaborati valutati dalla commissione giudicatrice sono stati premiati quelli di sei studenti fra cui il liceale canosino Andrea Di Biase, che ha realizzato un tema-saggio sulla verità e la libertà, vincendo una borsa di studio. Il liceo «Fermi» di Canosa, inoltre, per la partecipazione e per l’impegno profuso ha anche ricevuto una targa di merito da parte del comitato scientifico della fondazione. Il riconoscimento è stato ritirato dalla referente del progetto Giulia Giorgio, docente di Lettere, insieme a Mariella Convertino, docente di Storia e Filosofia e a Lia Curci, docente di Lettere, oltre che dall’assessore Facciolongo.

La presenza dell’assessore a Venticano, con il gruppo di docenti che ha presenziato la cerimonia “è segno tangibile della particolare sensibilità dell’Amministrazione comunale nei confronti delle eccellenze scolastiche che si manifestano sul territorio, soprattutto quando tali eccellenze vengono riconosciute a livello extracittadino”.

[nggallery id=421]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here