BAT, attivato lo Sportello dedicato ai soggetti con disturbi di apprendimento

0
220

Per presentare l’iniziativa si terrà a Barletta martedì 11 dicembre 2012 alle ore 15,45 presso il “Laboratorio Cartesio” dello stesso istituto condotto dal Dirigente Scolastico Prof. Antonio Francesco Diviccaro, il workshop informativo, aperto ai docenti, agli studenti ed alle famiglie residenti nei comuni della Provincia BAT (Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa di Puglia, Margherita di Savoia, Minervino Murge, San Ferdinando di Puglia, Spinazzola, Trinitapoli, Trani) e nei comuni di Giovinazzo e Molfetta della Provincia di Bari.

Lo Sportello, che opererà presso la sede di Barletta dell’Istituto “Garrone“, è rivolto a tutte le comunità scolastiche di ogni ordine e grado e sarà funzionante ogni giovedì dalle ore 16.00 alle 18.00. Presteranno assistenza la Prof.ssa Federica Rizzo e la Dr.ssa Rachele Dileo – previo appuntamento da concordare via mail all’indirizzo: sportellodsa@istitutogarrone.it – che utilizzeranno un progetto di tirocinio formativo del master in “Didattica e Psicopedagogia dei disturbi specifici dell’apprendimento” dell’Università degli Studi di Foggia in collaborazione con l’AIRIPA (Associazione Italiana Ricerca In Psicopatologia dell’Apprendimento).

L’Assessore provinciale Pompeo Camero ha dichiarato in merito all’iniziativa: “Sarà uno spazio di ascolto ed informativo e rappresenterà, per tutti i Comuni citati, una Scuola Polo, ovverosia, un prezioso punto di riferimento per affrontare adeguatamente e con competenza, i ragazzi affetti da disturbi dell’apprendimento. Lo Sportello infatti, suggerirà le forme didattiche più adeguate affinché alunni e studenti con DSA possano raggiungere il successo formativo. E’ stato, infatti, scientificamente dimostrato – ha spiegato Camero – che alla base del DSA non c’è un deficit intellettivo bensì un modo di apprendere in maniera diversa, un’organizzazione mentale che presenta difficoltà ma che può talvolta produrre qualità speciali di immaginazione e creatività”.

“Dal 2001 – ha aggiunto l’Assessore – 191 Paesi partecipanti alla 54ma Assemblea dell’OMS hanno accettato l’ICF (International Classification of Functioning, Disability and Health) che è la nuova classificazione internazionale del funzionamento, della disabilità e della salute. E’ un dato acquisito che le difficoltà dei dislessici non possono essere ricondotte ad insufficienti capacità intellettive. Inserendoli bene nella scuola come nel mondo del lavoro, modellando il contesto all’individuo, li rende funzionali a molte attività nei settori più disparati, sopratutto in quelli necessitanti di idee innovative per le quali i dislessici, dotati di grande intuito, hanno una spiccata attitudine. La nostra società di questa risorsa potenziale non potrà più farne a meno”.

“Con questa iniziativa – ha concluso – la Provincia di Barletta Andria Trani, dà un’ulteriore dimostrazione dell’attenzione e della sensibilità verso le citate problematiche, garantendo a tutti i discenti pari dignità nello studio e pari opportunità nell’esprimere le proprie capacità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here