Consiglio provincia Bat, modifiche a Regolamento ispezione impianti termici: chiesto annullamento sanzioni

0
239

L’ordine del giorno, così come emendato, giunge in seguito alle diverse lamentele dei cittadini registrate in seguito all’avvio delle procedure di ispezione effettuate dalla Società Asax s.c.a.r.l. ed impegna il Consiglio provinciale ad effettuare variazioni agli articoli 6 e 10 (sulle modalità delle attività di ispezione e le sanzioni sulle attività di accertamento e ispezione) del “Regolamento per l’esercizio degli accertamenti e delle ispezioni sul rendimento di combustione e sullo stato di esercizio e manutenzione degli impianti termici”, approvato con deliberazione del Consiglio provinciale il 30 dicembre del 2009.

L’ordine del giorno, inoltre, invita il Dirigente del Settore Edilizia, Manutenzioni ed Impianti Termici della Provincia a valutare e richiedere l’annullamento di tutte le sanzioni comminate dalla ditta Asax s.c.a.r.l., poiché ad oggi non risulta costituita la Consulta provinciale per gli impianti termici. Il Governo provinciale, dunque, iscriverà con urgenza nel primo Consiglio provinciale utile una proposta di deliberazione per apportare tali variazioni al Regolamento.

Nel corso della stessa seduta, poi, il Consiglio ha approvato all’unanimità dei presenti (hanno espresso il proprio voto favorevole i Consiglieri Di Modugno, Di Palma, Di Pierro, Fasanella, Fisfola, Fucci, Lovino, Mastrogiacomo, Valente, Riserbato, Lonigro, Matarrese, Laurora, Dicorato, Dipaola, Lodispoto, Patruno, Scelzi, Superbo, Evangelista, Marmo e Landolfi) l’approvazione del “Regolamento provinciale per l’irrogazione delle sanzioni disciplinari e pecuniarie alle imprese iscritte all’albo autotrasportatori di cose per conto terzi”.

Tale atto, illustrato in aula dall’Assessore ai Lavori Pubblici ed Infrastrutture della Provincia di Barletta – Andria – Trani Giuseppe Di Marzio, disciplina la funzione di controllo cui le imprese di autotrasporto di cose per conto terzi sono soggette da parte della Provincia. Il Regolamento approvato stabilisce i requisiti soggettivi e gli ambiti oggettivi di applicazione, i criteri generali per la scelta delle sanzioni da applicare e le modalità di avvio e chiusura del procedimento amministrativo.

Rinviati, infine, gli ordini del giorno relativi all’approvazione delle modifiche al “Regolamento provinciale per le attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto” e del Piano di attuazione della Provincia di Barletta – Andria – Trani degli interventi previsti dal piano regionale di tutela dell’ambiente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here