Canosa di Puglia, addio scuola media in zona 167? La nota di Vitrani e Di Virgilio (PdL)

0
238

“Dopo tanto impegno profuso negli scorsi anni, finalmente, a maggio scorso è scaduto il termine previsto dal bando di gara per realizzare la nuova scuola media in zona 167 (nove aule più relativi standard oltre a palestra ed auditorium).

Con l’avvento dell’amministrazione del Sindaco La Salvia e dell’assessore Facciolongo, tutto si è bloccato, la commissione sulla gara di appalto ha fermato i lavori e, da quanto emerge dalle dichiarazioni dei due nuovi Amministratori, la scuola non si farà più.

Il duo La Salvia/Facciolongo racconta che il Comune non può sopportare il costo della rata annuale del mutuo a contrarre per i prossimi vent’anni. Ma non è così! Nulla di tutto ciò è vero, è stato dimostrato in Consiglio Comunale mentre i “due amministratori” non hanno replicato rimanendo silenti.

Ecco come, ed invitiamo il duo La Salvia/Facciolongo a dimostrare il contrario:- Nel 2012 il comune ha una capacità di indebitamento pari al 2,35% a fronte dell’8% previsto dalla legge quale limite consentito; questo dimostra la possibilità di poter ancora effettuare investimenti; – Dal 2015 (anno in cui il comune inizierebbe a sostenere il costo della rata calcolata pari a euro 220 mila ca.) il comune pagherà MENO euro 310 mila circa per effetto della estinzione dei mutui in corso contratti negli ultimi vent’anni.

Quindi, il nostro comune è in grado di programmare la spesa e sostenere l’investimento per la costruzione della scuola media, necessaria per tutte le famiglie residenti n zona 167. Basta volerlo!

Perciò ci si chiede, perché tutto questo? Forse perchè l’Amministrazione La Salvia non vuole portare avanti le iniziative proposte ed avviate dall’Amministrazione di centrodestra dell’ex Sindaco Ventola? O perché non sono in grado di fare i conti necessari?

Sono anni oramai che in quella zona avevamo sperimentato una soluzione temporanea utilizzando locali della Parrocchia, iniziativa assunta d’intesa con varie figure scolastiche, dalla prof.ssa Di Nunno  al preside Diaferio, dal prof. Facciolongo, attuale Assessore alla Pubblica Istruzione, al suo predecessore, l’Assessore prof. Nicola Casamassima.

Ora, ad un passo dal conseguimento dell’agognato risultato, si blocca tutto mettendo a rischio la realizzazione di una scuola che se non si fa adesso, non si potrà fare più: ricominciare le procedure, rischiare l’aumento dei costi, la modifica dei parametri sulla capacità di indebitamento e così via.

Quella della scuola media, non è una esigenza transitoria ma un bisogno che rimarrà sempre per le famiglie di quella zona. Per non dire dei disagi, dei costi e del peggioramento della vivibilità, spostamenti mattutini con traffico e smog a carico della Città. Non sono queste considerazioni adeguate e convincenti?  Per quanto ci riguarda continueremo ad impegnarci affinché la scuola media in zona 167 venga realizzata”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here