A Cremona successo per gli artisti dell’ortofrutta di Andria: la soddisfazione dell’ACAB

0
194

Circa sessanta sono stati gli stands, allestiti in pieno centro a Cremona, che hanno attirato, nei tre giorni, l’attenzione di duecentomila tra visitatori ed acquirenti .

Gli artisti dell’ortofrutta andriese – si legge nella nota diffusa da A.C.A.B.- anche in questa importante circostanza, hanno ottenuto apprezzamenti e riconoscimenti sia per l’allestimento degli stands, sia per le produzioni artigianali realizzate. Torrone, cioccolato e prodotti a base di dolciumi hanno deliziato i palati e gli occhi dei visitatori.”

Il Presidente A.C.A.B. Giacinto Capogna, appena rientrato nella sua città di Andria, ha dichiarato: “ottenere continui riconoscimenti per il nostro estro, la nostra fantasia, la nostra professionalità e la bontà dei nostri prodotti rigorosamente artigianali è una soddisfazione unica e immensa. Il fatto che questi riconoscimenti arrivino in modo spontaneo, non pilotato, senza pregiudizio e con sincerità rende ancor più entusiasmante il risultato. Anche nei prossimi mesi continueremo a portare in giro per l’Italia la qualità e l’immagine dei nostri prodotti, propagandando a costo zero la nostra terra, le nostre bellezze e i nostri monumenti anche tramite opere e gigantografie all’uopo realizzate da artisti locali.

L’unico rammarico rimane constatare come tutto questo sia difficile da realizzare nella nostra terra e quasi sempre dipende da pregiudizio e timore di aprirsi a nuove esperienze. Spero che in futuro questa mentalità possa cambiare e che le iniziative si facciano perché interessanti e non per altri motivi che spesso portano a risultati esattamente opposti a quelli da tutti auspicati, pur sperperando importanti risorse pubbliche.”

Un successo tangibile anche attraverso le numerose richieste che stanno giungendo in queste ore al presidente Capogna da parte di consumatori ed esercenti interessati all’acquisto e alla commercializzazione dei nostri prodotti locali nel loro territorio. Dichiara infatti Capogna: “continuo a ricevere ancora in queste ore telefonate di singoli consumatori ma anche di molti titolari di esercizi commerciali ed artigianali con i quali abbiamo avuto il piacere di dialogare proprio durante la recente Festa del Torrone a Cremona. Stiamo concordando anche la possibilità di far giungere i nostri prodotti artigianali a base di dolciumi, in particolare torrone di nostra produzione, a questi distributori al dettaglio che hanno avuto modo di apprezzare la bontà di quanto abbiamo realizzato sul posto mediante l’utilizzo di attrezzature tradizionali ma manche moderne e di ultima generazione.

Sono sinceramente e piacevolmente imbarazzato per tali manifestazioni di gratificazione e di riconoscenza e più passa il tempo più mi rendo conto di quanta differenza ci sia nei rapporti umani, commerciali ed istituzionali in tutte le realtà che stiamo toccando in Italia. Continuo a sperare –- ha aggiunto Capogna –- che anche nel nostro territorio si possa giungere a guardare un po’ più in la del piccolo orticello e che veramente si possa guardare al territorio nel suo insieme e alle sue positive realtà produttive e associative, facendolo non con la continua, penosa e perseverante cultura del Do ut des ma con occhi veramente nuovi e protesi ad un orizzonte incondizionato e aperto ai contributi di tutti e speriamo veramente proprio di tutti. Il percorso è lungo, è vero, e le cose, le idee, le persone da cambiare sono innumerevoli e noi siamo sempre fiduciosi che il cambiamento avvenga dal di dentro e in modo spontaneo perché necessario”, – ha concluso il presidente.

L’associazione A.C.A.B., inoltre ha riproposto la mostra-mercato natalizia, per ridare a Piazza Catuma il prestigio e la notorietà di cui godeva in altri tempi, portando nella città di Andria visitatori ed acquirenti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here