Trinitapoli, progetto “VotivA+”: al cimitero 5 mila lampade a led

0
202

L’iniziativa rientra nel programma di incentivazione nazionale per l’incremento dell’efficienza energetica ed è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e da quello dello Sviluppo Economico.

La sostituzione delle lampade tradizionali ad incandescenza si tradurrà in costi minori di manutenzione e nell’abbattimento di circa il 90% dei consumi di energia, con conseguente notevole risparmio dell’utenza sui costi della bolletta. “E’ un progetto che va nell’ottica della eco-compatibilità e dell’innovazione tecnologica – ha spiegato il vicesindaco di Trinitapoli Andrea Minervino, con delega alle politiche cimiteriali -. È un’iniziativa concreta che contribuisce in maniera reale e tangibile non solo al risparmio per le casse comunali, ma anche alla tutela e alla salvaguardia del territorio”.

A tali risultati vanno poi ad aggiungersi i risparmi legati alla minore manutenzione dei dispositivi sostituiti, infatti, mentre le lampade votive ad incandescenza hanno una vita utile non superiore alle 2.000 ore, le lampade elettroniche a LED omaggiate con il progetto votivA+ durano almeno 50.000 ore, riducendo così di ben 25 volte gli interventi di sostituzione altrimenti necessari.

“Grazie a questo intervento –ha concluso il vicesindaco Minervino-, per ogni lampada sostituita vengono risparmiati annualmente molti Kwh, con conseguenti mancate emissioni di CO2 in atmosfera. Un’azione concreta contribuisce alla tutela e alla salvaguardia del pianeta”.

 

Michele Mininni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here