Barletta, firmato protocollo “Promozione della salute nelle scuole”

0
164

Intervenuti per la firma il Sindaco di Barletta, Nicola Maffei; il Direttore Generale ASL BT, Giovanni Gorgoni; il Presidente dell’Associazione BAT Cuore, Giuseppe Dimiccoli; il Responsabile scientifico del progetto, Antonio Carpagnano; i Dirigenti scolastici delle scuole secondarie di primo grado coinvolte.

Il documento sottoscritto, di durata annuale, impegna i soggetti firmatari nella realizzazione del progetto “La prevenzione cardiovascolare frequenta la scuola dell’obbligo”, promosso dall’associazione di volontariato Amici del CuoreBat Cuore di Barletta (già artefice di un analogo progetto pilota) al fine di «costruire una rete di servizi volta a fornire ai giovani e alle famiglie strumenti per l’autotutela della propria salute intesa come benessere fisico e psico/sociale». Le parti s’impegneranno in tal senso a consolidare le relazioni nella prospettiva del raggiungimento degli obiettivi del progetto, creando una rete capace di offrire servizi innovativi e duraturi. I destinatari del progetto sono genitori, alunni ed insegnanti delle classi prime delle scuole medie secondarie di primo grado di Barletta.

Finalità generale è «attuare un modello di sorveglianza che consenta l’osservazione e la valutazione nel tempo dello stato ponderale dei ragazzi, delle abitudini alimentari e all’esercizio fisico, fornendo elementi oggettivi per orientare efficaci interventi di prevenzione e promozione della salute». È dimostrato, in proposito, che tali interventi risultano più efficaci se condotti in età adolescenziale, maggiormente predisposta al cambiamento. «Comportamenti corretti veicolati dallo stesso ragazzo possono avere ricadute positive contribuendo a creare un circuito virtuoso scuola-ragazzo-famiglia-comunità». L’intervento sarà articolato in più fasi. Fondamentalmente:

– esecuzione di screening cardiologico alla popolazione scolastica di Barletta;

– determinazione del peso, altezza e circonferenza addominale;

– interventi educazionali su alimentazione ed attività fisica a cura del biologo nutrizionista;

– interventi educazionali/formativi agli alunni, genitori ed insegnanti a cura della psicologa.

Secondo il Sindaco Maffei «gli obiettivi perseguiti rappresentano un eccellente esempio di collaborazione “multidisciplinare” tra esperti. Rilevante è anche il contributo offerto in termini di sensibilizzazione, che trova nelle scuole terreno fertile. I complimenti agli autori del progetto sono d’obbligo: essi offriranno un nitido contributo in chiave educativa, diretto alle generazioni giovani con l’interazione di figure (docenti, genitori) di accertata influenza nella crescita. La speranza è apprezzarne presto i risultati». Dal Direttore Generale ASL BAT Gorgoni lodi al senso di “responsabilità” caratterizzante il progetto, frutto di una valida azione di squadra che coinvolge operatori sanitari, espressioni del volontariato e comunità a sostegno della prevenzione, autentica forma di investimento per l’autotutela.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here