“Labeling Innovation”, Wake Up premia studenti Università di Bari: nomi e foto

0
2316

Al premio hanno partecipato circa 200 studenti, che hanno proposto idee di ogni genere. “Non ci aspettavamo una partecipazione così ampia”, commenta Marco Divenuto, direttore marketing di Wake Up. “I ragazzi hanno dato vita anche a dei gruppi, che si sono contraddistinti nella parte creativa. Alla fine abbiamo scelto di premiare tre idee molto interessanti ed anche assolutamente fattibili e applicabili. I ragazzi sono stati molto bravi, hanno anche fatto una verifica dei costi di produzione, per dimostrare la fattibilità dei loro progetti. Siamo molto soddisfatti”.

I tre vincitori sono: Marianna Minaudo, che ha proposto di applicare al cartellino un pesavaligie portatile; Francesca Bottalico, che ha invece ideato un’applicazione game (schiaccia le paperelle) con il cartellino che diventa il marcatore e classifica finale sul web con premi; infine Pierluca Spalluto, che suggerisce di trasformare il cartellino in una shopping bag richiudibile. “Sono progetti su cui siamo pronti ad avviare una sperimentazione”, ha annunciato Pino Zagaria, patron della LabeltexGroup, che ha patrocinato il concept.

[nggallery id=282]

“La nostra azienda, con la collaborazione della Wake Up, ha trasformato il cartellino che accompagna i capi d’abbigliamento, dove generalmente sono riportati dati quali taglia, colore, prezzo, istruzioni per il lavaggio ed altre informazioni più o meno importanti, in co-protagonista del brand. Siamo dunque alla ricerca di idee che possano migliorare ulteriormente il nostro prodotto e renderlo sempre più utile”.

Nei giorni scorsi si è tenuta la cerimonia di conferimento dei premi, a cui è intervenuto il prof. Luca Petruzzellis, in rappresentanza del Preside della Facoltà di Economia, prof. Vittorio Dell’Atti. “Dalla collaborazione tra il mondo universitario e quello dell’impresa possono nascere grandi progetti”, ha sottolineato il professore. “Noi siamo molto aperti in questo senso. Ci auguriamo che davvero le idee di questi ragazzi possano trasformarsi in applicazioni concrete”.

“Anche noi crediamo molto nella collaborazione con l’università”, conclude Fabio Mazzocca, presidente di Wake Up.“Abbiamo sempre partecipato con grande interesse alle iniziative che ci sono state proposte dalla Facoltà di Economia e siamo davvero felici che questa volta il prof. Dell’Atti e il prof. Petruzzellis abbiano creduto in un nostro progetto che punta a valorizzare i nostri ragazzi”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here