Bisceglie, Casa Divina Provvidenza: dopo sit-in di protesta, promesso pagamento stipendi

0
306

A capo della protesta sindacale erano presenti : il segretario generale Usppi, Nicola Brescia ed il segretario provinciale confederale Nicola Preziosa. Dopo la protesta il direttore generale della Cdp, Dario Rizzi, ha convocato una delegazione di lavoratori. Rende noto l’Usppi il risultatoo ottenuto ieri mattina :”L’incontro, è stato proficuo, poiché il Direttore generale ha garantito l’immediato pagamento degli stipendi pari al 70% e il restante 30% sarà erogato nei prossimi giorni. Brescia – segretario generale Usppi- ha chiesto garanzia sul futuro occupazionale in ordine all’esubero di circa 500 unità comunicate dalla stessa Cdp. Nella prima decade di settembre i vertici della Cdp convocheranno l’Usppi e gli altri sindacati per definire il nuovo piano aziendale. L’Usppi chiede che il personale in esubero debba essere quello che potrebbe maturare il periodo per andare in pre-pensionamento che secondo l’Usppi sono oltre 300 unità. L’Usppi – prosegue la nota – ha chiesto la revoca di tutti gli incentivi posti in essere a quel personale che gode dei superminimi e altre indennità percepite. Il Direttore generale Rizzi ha garantito all’Usppi che terrà conto delle richieste formulate dal sindacato. Si ricorda che, a fine luglio, una ristretta delegazione dei lavoratori, guidati dallo stesso Nicola Brescia e dal segretario provinciale confederale Nicola Preziosa, ha incontrato l’assessore Attolini, che ha “promesso” di rivedere le rette giornaliere, ferme da oltre un decennio, e la riclassificazione dell’Istituto Ortofrenico. Nell’attesa che ciò avvenga in tempi ristretti, l’Usppi chiede l’immediato pagamento degli stipendi a tutto il personale”.

Con l’augurio che le promesse fatte vengano mantenute e che l’equilibrio sia ristabilito per questo istituto che dovrebbe garantire in primis il diritto dei lavoratori alla retribuzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here