Barletta, crollo in via Roma: concluso incidente probatorio, la difesa interroga i consulenti

0
150

Ieri è toccato ai difensori degli indagati, ben 17 tra dirigenti e tecnici comunali, professionisti e imprenditori edili, interrogare i consulenti a cui il gip ha affidato la perizia, depositata nei giorni scorsi. L’esito degli accertamenti dei professori Franco Bontempi e Roberto Gerundo ha, di fatto, avallato la tesi del pm Maralfa, e cioè che i lavori in corso sull’area adiacente alla palazzina collassata non sarebbero mai dovuti avvenire con quelle modalità, poiché i tre edifici contigui costituivano un unico corpo di fabbrica e, pertanto, qualunque intervento sarebbe dovuto essere progettato e realizzato partendo da questo punto fermo imprescindibile.

A seconda del ruolo nella vicenda ricoperto dal proprio assistito, i legali, respingendo gli addebiti, hanno evidenziato vari profili della complessa fattispecie: da quelli tecnico-direttivi, a quelli ispettivi, amministrativi e della esecuzione materiale dei lavori.

Il magistrato inquirente Giuseppe Maralfa acquisirà ora copia dei verbali dell’incidente probatorio (che nell’eventuale processo avrà valore di prova) e nei prossimi giorni deciderà se notificare l’avviso di conclusione delle indagini, come appare verosimile, oppure la richiesta di archiviazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here