“I luoghi del Cuore” Fai, Sos per la Fontana di San Ruggiero a Canne della Battaglia

0
309

Il progetto ” I luoghi del Cuore” è giunto alla sua 6ª edizione ed è  ora diventato di importanza internazionale; Rosa Crocetta, capodelegazione del FAI sezione Bat, descrive l’azione del FAI sul territorio : “Il FAI è un movimento che lotta per tutelare il patrimonio culturale, artistico e naturale italiano, per sempre e per tutti. Per tutelare qualcosa, infatti, bisogna imparare a conoscerla, a rispettarla, ad amarla, a sentirla propria e perciò a difenderla in un crescendo di impegno e di interesse. Il peggior nemico del nostro patrimonio, infatti, non è solo la ruspa che spazza via ciò che sentiamo nostro, ma l’indifferenza di chi vede e consente che ciò accada senza protestare, senza alzare la sua voce per difendere ciò che ama.”

Con questi principi nasce l’iniziativa nel 2003, denominata “I luoghi del Cuore”, il progetto che si preoccupa di dar voce alle segnalazioni dei beni più amati in Italia per assicurare loro un futuro, con l’obiettivo di coinvolgere concretamente tutta la popolazione, tramite un censimento nazionale dei beni da “non dimenticare” grazie al quale i cittadini italiani possono segnalare risorse ambientali o i monumenti che hanno rivestito una particolare importanza nella loro vita, e che vorrebbero fossero conservati intatti per le future generazioni.

Il capodelegazione della sezione della Bat Fai, Rosa Crocetta spiega come mai si è scelto tra i luoghi del cuore proprio la Fontana di San Ruggiero :” Numerose segnalazioni già da diversi anni richiamano l’attenzione del FAI sulla Fontana di San Ruggiero, tanto più che la Fondazione sta ora concentrando i suoi sforzi per promuovere la tutela del paesaggio, inteso non più solo come paesaggio naturale, ma come sintesi di elementi naturali ed espressioni dell’attività umana che nel tempo si sono stratificati e depositati in un territorio. Nella Fontana di San Ruggiero si incontrano tutti questi elementi. Il paesaggio agrario, prima di tutto: bello come solo può esserlo quello della nostra campagna in cui un mare ondeggiante di ulivi e sterminate distese di vigneti si estendono tra il mare ed i rilievi collinari delle Murge. Il ricordo della transumanza, che tanta parte ha nella memoria storica del nostro territorio e di cui anche le istituzioni sono ora impegnate a ricostruire le tracce. L’architettura rurale, che conferisce dignità a questa piccola costruzione, alla fontanella d’acqua sorgiva, ed al vascone in pietra di origine medievale. L’interesse culturale del sito archeologico e dell’antiquarium, che è possibile visitare a poca distanza. L’originalità dell’arrivo in treno, nella deliziosa stazioncina di Canne della Battaglia. Tutelare la Fontana di San Ruggiero significa non perdere tutto questo, perché è proprio questo che oggi è a rischio: quel tessuto storico diffuso che struttura il nostro paesaggio fatto di casette di villaggi, borghi e piccoli centri e di casali, fattorie e cascine rurali, che sono di alto valore storico, seppure di valore estetico “minore”. E’ compito del Fai anche favorire e incoraggiare i visitatori a immettersi in questo “sistema venoso”: troppi luoghi straordinari restano ancora in ombra mentre altri sono troppo gremiti.”

Per informazini e per scoprire gli altri “Luoghi del cuore” italiani, conoscere i posti già salvati, e per votare il vostro luogo del cuorepotete visitare il sito:

http://www.iluoghidelcuore.it/canne-della-battaglia-fontana-medievale-di-san-ruggiero-xii-sec%20.

Pagina Facebook: http://www.facebook.com/pages/SOS-Fontana-di-San-Ruggiero-a-Canne-della-Battaglia/433916839972583

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here