Barletta, appalto servizi teatro Curci: il Consiglio di Stato accoglie ricorso del Comune contro il Kismet

0
107

La sentenza – la n. 3360, discussa il 13 aprile 2012 dai magistrati riuniti in Camera di Consiglio (Presidente Marzio Branca) è  stata depositata lo scorso 7 giugno.

Il contenzioso, come noto, ebbe origine nel 2007 in seguito all’aggiudicazione provvisoria disposta dall’Ente in favore della Cooperativa Kismet. Nelle more della stipulazione del relativo contratto, tale aggiudicazione veniva revocata dell’Amministrazione comunale che aggiudicava l’appalto al R.T.I. Setterue, poiché il personale da impiegare non era in possesso delle attestazioni di idoneità tecnica per l’espletamento dell’incarico di addetto antincendio, rilasciato dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, e delle abilitazioni per la verifica degli impianti elettrici, ex lege n. 46/90 e s.m.i.

Nell’accogliere l’appello, in particolare, la sentenza ha ribadito che le attestazioni relative al personale con funzione di addetto antincendio riguardassero il possesso dei requisiti generali di capacità tecnica richiesti per la partecipazione alla gara. In tal senso, andavano posseduti al momento della presentazione delle offerte attinendo alla fase pubblicistica e non negoziale dell’appalto. Il Consiglio di Stato ha, pertanto, ritenuto legittimi gli atti della procedura di gara relativi all’appalto per la gestione dei servizi ausiliari inerenti il teatro “Curci” per il triennio 2007 – 2009 in favore dell’A.T.I. Setterue.

Per il Sindaco di Barletta, Nicola Maffei, quanto stabilito dal Consiglio di Stato è motivo di soddisfazione perché «riconosce autorevolmente correttezza e trasparenza dell’iter espletato dall’Amministrazione comunale, permettendoci ancora una volta di respingere ogni addebito di irregolarità. Inoltre, conforta apprendere che i magistrati hanno riconosciuto alla base della condotta dell’Ente i princìpi costituzionali di legalità, imparzialità e buon andamento. La nostra fiducia era giustificata».

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here