Andria, Festa 2 giugno: celebrazioni e onorificenza Cavaliere della Repubblica al prof. Giuseppe Brescia

0
353

La Festa della Repubblica sarà dedicata alle vittime del terremoto che in questi giorni ha sconvolto alcuni paesi dell’Emilia, come ha dichiarato il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Ad Andria la Festa assume carattere provinciale vista la presenza del Prefetto della BAT, dott. Carlo Sessa.

Questo il programma della manifestazione:

–        ore 9.15 Palazzo di Città : raduno Autorità civili e militari e delle Associazioni combattentistiche e d’arma;

–        ore 9.30 Piazza Umberto I°:  partenza del corteo che attraverserà via G.Bovio, via XX Settembre, piazza Trieste e Trento, viale Roma, corso Cavour e arrivo al Monumento ai Caduti;

–        ore 10.00 Monumento ai Caduti: cerimonia dell’alzabandiera e deposizione di una corona d’alloro in memoria dei Caduti andriesi di tutte le guerre;

–        ore 10.10  celebrazione della Santa Messa;

–        ore 10.30  allocuzione del Sindaco Avv. Nicola Giorgino;

–        ore 10.45  conclusione della cerimonia.

Il Capo della Stato, on. Giorgio Napolitano,  ha concesso l’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana al Preside del Liceo Classico “Carlo Troia” di Andria, prof. Giuseppe Brescia. L’ambito riconoscimento sarà consegnato al prof. Brescia in occasione del 2 giugno, Festa della Repubblica Italiana, dal Prefetto della Provincia Barletta-Andria-Trani, dr. Carlo Sessa.

Giuseppe Brescia, storico, filosofo e critico, è autore di 850 pubblicazioni, tra volumi, articoli, saggi e monografie apparsi su riviste a carattere scientifico. Ha fondato il Liceo Linguistico e il Liceo Socio-Psico-Pedagogico, poi delle Scienze Umane, presso il Liceo Classico “Carlo Troya” di Andria; la Libera Università “G.B.Vico” e la Sezione andriese della Società di Storia Patria per la Puglia, di cui è Presidente.

Alla richiesta di un commento sull’onorificenza ricevuta, il Prof. Giuseppe Brescia ha ricordato il verso dantesco: “Con l’opera tacendo”

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here