“Andria 2012”, concluse esercitazioni di Protezione civile nel ventennale Misericordia: foto

0
352

Vediamo  nel dettaglio in cosa è consistita l’attività di questi tre giorni di Protezione Civile ad Andria.

Innanzitutto, l’attivazione per “Posti Comando” degli organi direttivi delle componenti e delle strutture operative del Servizio nazionale di Protezione civile al fine di verificare linguaggi, procedure e funzionalità, quindi l’intervento operativo di squadre miste di mezzi ed uomini .

In sostanza lo scopo è quello di evidenziare eventuali criticità e fornire spunti di riflessione per la correzione dei comportamenti e per la programmazione di interventi indispensabili al miglioramento del livello di sicurezza, nella gestione dell’emergenza di ogni tipo di calamità naturale ma anche di verificare l’efficacia del modello di intervento relativamente alla capacità di allestire il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) – come giustamente ha tenuto a sottolineare il Sindaco Nicola Giorgino, ricordando che già il territorio di Andria ha potuto provare l’efficacia e la prontezza delle Organizzazioni di Protezione Civile nonché del servizio della Confraternita Misericordia di Andria sia con il violento nubifragio del novembre 2011 che con l’emergenza neve del febbraio di quest’anno – e di far comunicare lo stesso con altri COC o COM e con il Centro Coordinamento Soccorsi (C.C.S.).

Nella giornata di venerdì 25, con l’attivazione del Centro Operativo Comunale (C.O.C.) che svolge funzioni di supporto – con 9 unità interforze – si è proceduto all’allestimento di un campo base presso la sede della Misericordia di Andria (in Corso Europa Unita, 2 nei pressi della pista di pattinaggio) con la dislocazione di una tendopoli e di un centro radio operativo mobile della Misericordia ed alle ore 21,00 – a seguito del primo briefing operativo – è stata approntata la composizione di varie unità operative, che hanno operato tra sabato e domenica.

Da sabato 26 invece si sono inaugurati i veri e propri scenari dell’esercitazione:

SCENARIO 1 ore 09,00: Piazza Melillo-Toniolo, RECUPERO VITTIME BLOCCATE IN CASE INVASE DA ACQUA E  PROBABILMENTE FERITE.

SCENARIO 2 ore 09,30: Piazza Porta La Barra, RECUPERO VITTIME PORTATE VIA DALLA CORRENTE D’ACQUA E SCARAVENTATE FUORI DALLE ABITAZIONI.

SCENARIO 3 ore 10,00: Piazza S. M. Vetere, RECUPERO VITTIME INCASTRATE IN CASE PARZIALMENTE CROLLATE ED INAGIBILI, CON PERICOLO ASSOLUTO.

SCENARIO 4 ore 11,00: Scuola 6’ circolo Jannuzzi plesso A. Moro, LA SCUOLA VIENE COLPITA DA UNA SCOSSA SISMICA , LA STRUTTURA PRESENTA VISIBILI CREPE E RISULTA  NECESSARIA ED IMMEDIATA LA SUA COMPLETA EVACUAZIONE. NELLE AULE DEI PIANI SUPERIORI VENGONO INDIVIDUATI BAMBINI FERITI E QUINDI IMPOSSIBILITATI AD USCIRE AUTONOMAMENTE, SI E’ PROVVEDUTO DUNQUE AL RELATIVO RECUPERO; AL PIANO TERRA E’ STATO INDIVIDUATO UN BAMBINO DISABILE IN CARROZZINA CHE E’ STATO RECUPERATO CON LE ATTREZZATURE  SPECIFICHE DI SOCCORSO (CON TELEFERICA).

SCENARIO 5 ore 14,30: Zona S.S Salvatore , presso Dolina Carsica , GURGO, RICERCA DISPERSI: A CAUSA DELLE PIOGGE CADUTE ABBONDANTEMENTE SUL TERRITORIO RISULTAVANO DISPERSI 2 BAMBINI CHE TESTIMONI RIFERIVANO DI AVER AVVISTATO IN ZONA, LE SQUADRE DI SOCCORSO MISERICORDIA, CFS,  VOLONTARI, SCOUT ANDRIA, ATTIVANO LE RICERCHE, INDIVIDUANO I DISPERSI ATTIVANDO LE PROCEDURE DI RECUPERO E SOCCORSO.

SCENARIO 6 ore 17,30: Area antistante Ipercoop: A CAUSA DELLA FUGA PER L’INONDAZIONE 2 AUTO SI SONO INCIDENTATE ED UNA HA PRESO FUOCO: INTERVENGONO SUL POSTO VIGILI DEL FUOCO , UNITA’   DI LOGISTICA, MISERICORDIE  ED AMBULANZE.

SCENARIO 7 ore 19,30: Piazza Vittorio Emanuele II già piazza CATUMA: EVACUAZIONE PARZIALE CENTRO STORICO COLPITO DA EVENTO SISMICO RILEVANTE, CASE SEMI CROLLATE, RECUPERO FERITI: IN SEGUITO AL SISMA SI RENDE NECESSARIA L’ EVACUAZIONE PARZIALE DEL CENTRO STORICO DI ANDRIA, NELLO SPECIFICO SI PREVEDE AMMASSAMENTO CITTADINI PRESSO PIAZZA VITTORIO EMANUELE II (CATUMA), RECUPERO DEI SOPRAVVISSUTI DALLE ABITAZIONI PARZIALMENTE CROLLATE, I FERITI VENGONO SOCCORSI E STABILIZZATI DAL PERSONALE MEDICO ED INFERMIERISTICO NEL PMA DELLA MISERICORDIA  DI ANDRIA ALLESTITO IN PIAZZA PER LA NECESSITA’ DELL’EVENTO, RECUPERO DI UN FERITO GRAVE ED INTRASPORTABILE DA UNA CASA DISTRUTTA IN PIAZZA CATUMA CON LA STRUTTURA  TELEFERICA, SUL POSTO SONO INTERVENUTE UNITA’ TECNICHE MISERICORDIE, FORZE DELL’ORDINE, AMBULANZE E POSTAZIONI 118.

La giornata conclusiva, domenica 27, ha avuto inizio con la celebrazione della Santa messa alle ore 9,00 con l’allestimento di uno Stand Informativo presso il campo base nella sede della Confraternita Misericordia di Andria.

SCENARIO  8 ore 10,30: Stazione ferroviaria FERROVIE BARI NORD: DISASTRO FERROVIARIO MAGGIORE: DERAGLIAMENTO DI UN TRENO CARICO DI PENDOLARI DIRETTI AL LAVORO, IN SEGUITO AL SISMA E ALLA RELATIVA INTERRUZIONE DI CORRENTE ELETTRICA, LE PORTE DEL CONVOGLIO RISULTANO BLOCCATE, LE ROTAIE NON IN ASSE E CON SLIVELLAMENTI IMPORTANTI CHE DIRIGONO IL TRENO CONTRO UN MURO DI CINTA DELLA STAZIONE; SI RECUPERANO DIVERSI FERITI CHE VERRANNO SOCCORSI E STABILIZZATI DAL PERSONALE MEDICO ED INFERMIERISTICO NEL PMA  ALLESTITO PER L’EVENTO PRESSO LARGO TORNEO. NELL’ ATTIVITA’ DI RECUPERO UN FERITO IN GRAVI CONDIZIONI DEVE ESSERE NECESSARIAMENTE  ELITRASPORTATO AL PIU’ VICINO CENTRO SPECIALIZZATO, INTERVIENE L’ ELICOTTERO DELLA GUARDIA DI FINANZA CHE SOCCORRE E PRENDE IN CARICO IL PAZIENTE, IL SUO STAZIONAMENTO E LA RELATIVA PARTENZA E’ DA INTENDERSI PRESSO LARGO APPIANI; SUL POSTO OLTRE ALL’UNITA’ AEREA DELLA GUARDIA DI FINANZA, ANCHE LA PRESENZA DI UNITA’ LOGISTICHE, FORZE DELL’ ORDINE, LA MISERICORDIA, LE AMBULANZE E LE POSTAZIONI 118.

La fase di chiusura si è svolta alle ore 12,00 con la manifestazione finale presso largo Torneo in cui si è assistito al conferimento degli attestati di partecipazione a tutti coloro cui hanno preso parte ossia i volontari della Misericordia di Andria insieme alle diverse componenti e strutture operative quali: l’Agenzia Nazionale di Protezione civile, la Confederazione Nazionale Misericordie d’Italia, la Conferenza Regionale Misericordie Puglia, le Forze dell’Ordine (Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale di Andria), il Ministero dell’Interno (Prefettura di Barletta – Andria – Trani), Ferrovia del Nord barese, i medici dell’emergenza territoriale dell’ASL BAT e le organizzazioni di volontariato della provincia Barletta-Andria-Trani.

Galleria fotografica della manifestazione

[nggallery id=211]

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here