Canosa di Puglia, Consiglio comunale: approvati PUG e Rigenerazione Urbana

0
601

“Siamo finalmente nella parte conclusiva della fase tecnica del Pug, il cui risultato è frutto dell’intensa attività condotta da questo Assessorato e dall’ufficio di Piano del Comune di Canosa. Abbiamo ormai acquisito tutti i pareri tecnici necessari – ha detto l’assessore all’Urbanistica, Francesco Patruno – e oggi, finalmente, lo abbiamo presentato in Consiglio comunale”.

Il nuovo Piano, adottato dal Consiglio, sarà depositato per 60 giorni presso la Segreteria del Comune e rimarrà a disposizione di tutti i cittadini che vogliano contribuire a migliorarlo con le proprie osservazioni, prima di passare alla Regione che avrà 150 giorni per darne il parere di compatibilità.

“Molto è stato fatto per adeguare il nuovo piano regolatore al proliferare in questi ultimi anni di continue norme e molto resta ancora da fare, con la partecipazione di tutti i cittadini, per portare rapidamente a termine il lavoro, in modo da avere a disposizione uno strumento affidabile, che possa rispondere alle esigenze della città e che guidi il processo di sviluppo dei prossimi anni”, ha aggiunto Patruno.

Ad illustrare il Piano, è stato il dirigente dell’Ufficio Urbanistica, Fabrizio Cannone insieme all’architetto Nicola Fuzio, consulente esterno dell’Ufficio di Piano, che ha supportato  la progettazione del nuovo strumento urbanistico insieme all’Ufficio Urbanistica.

Come principio ispiratore, il Pug di Canosa è formato sul criterio della sostenibilità ambientale e del contenimento del consumo di territorio. Un piano quindi non fondato su ulteriore espansione, ma sulla conferma dei diritti acquisiti, sulla riqualificazione dell’esistente e sulla tutela dell’ambiente. Il Piano persegue obiettivi di qualità dell’ambiente naturale e storico-paesaggistica, salvaguardando l’enorme patrimonio testimoniale (archeologia) ed ecologico (fiume Ofanto), attraverso forme sostenibili di sviluppo. Mira, inoltre, a rafforzare le identità storico–culturali della città e del territorio, garantendo livelli elevati nella dotazione dei servizi, da individuare attraverso adeguate forme di cooperazione pubblico-privato.

Il Piano contiene inoltre molte soluzioni innovative rispetto al PRG  e darà inoltre risposte adeguate al fabbisogno residenziale e dei servizi pubblici, consentirà di potenziare il sistema infrastrutturale e di riorganizzare il sistema produttivo, con una particolare attenzione alle zone agricole. Inoltre, troverà applicazione il principio della perequazione urbanistica; si ripartiranno cioè in modo equilibrato le potenzialità edificatorie previste (sempre salvaguardando i diritti acquisiti), per evitare disuguaglianze e sperequazioni fondiarie, evitando l’abbandono di aree attualmente inedificabili.

“Dopo un lavoro difficile e delicato, possiamo dire di essere in dirittura d’arrivo”,  ha dichiarato il sindaco, Francesco Ventola. “Il Pug è una scelta strategica vitale per Canosa: significa avere strumenti sostenibili per realizzare infrastrutture e servizi, intervenire su zone degradate, attrarre investimenti. Significa avere finalmente regole e procedure operative di una urbanistica nuova, fatta di minore sperequazione, maggiore attenzione alle dinamiche economiche e sociali, effettiva capacità di equilibrare le diverse funzioni insediative. Significa programmare il territorio con una visione complessiva e lungimirante, capace di leggere i bisogni concreti di tutti i cittadini e di favorire lo sviluppo economico e sociale della città. È questo uno strumento indicato tra le priorità amministrative, per l’importanza che avrà nello sviluppo globale di Canosa”.

Il Consiglio comunale ha approvato definitivamente, inoltre,  nella stessa seduta,  il “Documento programmatico per la rigenerazione urbana”. Il Documento, adottato il 24 giugno scorso, ha individuato aree omogenee della città come “ambiti prioritari di rigenerazione urbana”, nei quali attuare processi di riqualificazione dei tessuti urbanistici esistenti. Si tratta di aree cittadine caratterizzate da problematiche non solo di tipo urbanistico, ma anche di natura economica e sociale.

“La rigenerazione urbana – ha spiegato Francesco Patruno, assessore all’Urbanistica – è un attività di pianificazione particolarmente importante ed attuale che prevede il riuso e la riqualificazione di parti di città e, in particolare, dei contesti urbani periferici e marginali attraverso strumenti innovativi di pianificazione. Si affianca agli ulteriori strumenti attuativi individuati dal Piano Urbanistico Generale e si pone come mezzo estremamente flessibile ed efficace per la concreta esecuzione delle scelte urbanistiche”.

Il documento programmatico, prima dell’approvazione definitiva in Consiglio comunale, è stato depositato alla  segreteria comunale a disposizione dei cittadini, che hanno proposto osservazioni riguardanti gli ambiti prioritari già individuati, oltre alla individuazione di ulteriori ambiti di rigenerazione tra i quali è importante sottolineare quello dell’intero centro storico di Canosa, contribuendo ad un disegno di rigenerazione più omogeneo.

Conclusa da parte dell’ufficio Urbanistica la relazione alle osservazioni presentate, e conclusi i lavori del Consiglio comunale con l’approvazione definitiva del Documento programmatico, sarà pubblicato l’avviso per la presentazione dei “Programmi integrati di rigenerazione urbana”, dove i soggetti pubblici ed anche i privati potranno proporre immediatamente gli interventi operativi per la riqualificazione negli ambiti individuati.

“L’approvazione del documento per la rigenerazione urbana è un altro passo fondamentale per il miglioramento concreto delle condizioni urbanistiche, abitative e socio-economiche della nostra città – ha dichiarato il primo cittadino, Francesco Ventola. Ora si potrà passare da subito ai programmi operativi, con il coinvolgimento degli abitanti e di tutti i soggetti pubblici e privati interessati. Un’altra grande occasione di crescita e di sviluppo, in sintonia con il nuovo disegno urbanistico delineato dal Pug”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here