Trani Film Festival, serata inaugurale con i registi Dario Argento ed Edoardo Winspeare

0
322

Si parte dallo Stupor Mundi, il premio che caratterizza la kermesse cinematografica tranese sin dalla sua prima edizione, ispirato a Federico II di Svevia e che nel corso degli anni è stato assegnato a personaggi del calibro di Mario Monicelli, Lina Wertmuller, Pupi Avati, Dino Risi, Florinda Bolkan, Valeria Golino, Claudia Gerini, Domenico Procacci e tanti altri. Per la quindicesima edizione il premio andrà a due registi: il salentino Edoardo Winspeare e il grande Dario Argento.

Winspeare è reduce dal successo di pubblico e di critica del suo ultimo film, “In grazia di Dio”, che ha debuttato, con un’ottima eco, alla 64ª edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino nella sezione “Panorama” e tutt’ora continua a girare i festival di tutto il mondo. Il regista salentino, che ha esordito con il suo primo lungometraggio, “Pizzicata”, nel 1996, ha ottenuto in quasi vent’anni di carriera numerosi premi e riconoscimenti, soprattutto con le pellicole “Sangue Vivo, “Il miracolo” e “Galantuomini”. “In grazia di Dio” è un film ecologico e a impatto zero, una piccola storia sulla felicità, interpretato da attori non protagonisti e prodotto da Saietta Film, casa di produzione indipendente dello stesso regista. E’ stato in ballottaggio con altri sette film per la candidatura agli Oscar 2015.

Dario Argento è il maestro del brivido, noto a livello internazionale per aver dedicato al genere thriller quasi tutta la sua produzione. Il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico, ha iniziato la sua carriera dietro la macchina da presa nel 1970 con “L’uccello dalle piume di cristallo” fino a giungere nel 2012 al notissimo “Dracula 3D”. In mezzo c’è “Profondo rosso”, il cult per eccellenza dell’horror italiano, famoso in tutto il mondo.

Winspeare e Argento saranno entrambi a Trani domani, martedì 7 ottobre, per ritirare il premio. Al termine della prima serata sarà proiettato In grazia di Dio, mentre mercoledì 8 ottobre sarà proiettato uno dei grandi classici di Dario Argento.

Nel corso della prima serata del TraniFilmFestival spazio anche anche al “Premio Titoli di Coda – Rosangela Zaccaria”, istituito lo scorso anno in memoria di una giovane professionista tranese che aveva coronato il sogno di lavorare nel cinema, nel campo del management artistico, e che è scomparsa prematuramente a giugno del 2012. Un premio riservato a quei professionisti del cinema che lavorano nell’ombra e a cui, nella migliore delle ipotesi, viene riservata una citazione nei titoli di coda. Il riconoscimento, per questa seconda edizione, andrà al maestro Nino Cristiani, che vanta più di cento film realizzati e la collaborazione con i registi e direttori della fotografia più importanti dell’epoca (Visconti, De Sica, Zeffirelli, Monicelli, Comencini, Scola, Pasolini), alla nota press agent romana Paola Comin, collaboratrice storica di Alberto Sordi e di altri grandi attori, e poi alla giovane Marina Peluso, originaria di Trani e collaboratrice di “Consorzio Officine Artistiche”, agenzia di management.

Il premio sarà conferito dall’attrice Fabrizia Sacchi, in rappresentanza dell’agenzia Tna, per la quale lavorava Rosangela Zaccaria.

TraniFilmFestival è patrocinato e sostenuto da Regione Puglia, Comune di Trani e Provincia di Barletta-Andria-Trani attraverso la campagna “Ambientiamoci”. Appuntamento, dunque, a domani, martedì 7 ottobre, alle ore 20.30, presso Palazzo San Giorgio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here