Barletta, torna l’Autunno Musicale “G.Curci”: il programma degli eventi

0
342

E a settembre, divenuto ormai un appuntamento fisso ed irrinunciabile per la cultura cittadina, ritorna l’Autunno Musicale, ospitato nella splendida Chiesa di Sant’Antonio, indispensabile contenitore culturale della nostra città, atteso dall’attentissimo e numerosissimo pubblico che segue sempre i concerti che l’Associazione Cultura e Musica “G. Curci”, propone continuamente in ogni angolo della città, con la sua inventiva e crescente ricchezza di proposte, sempre attenta al rapporto tra “memoria e attualità”, nel tentativo di associare agli aspetti musicali altre forme d’arte, con l’intento di promuovere la conoscenza di periodi e generi musicali diversi tra loro, offrendo stimoli e modelli per i giovani della nostra città e coinvolgendo in maniera totale le attività turistiche e imprenditoriali della nostra Regione in generale e della città di Barletta in particolare.

Tutti pronti quindi per questa nuova avventura musicale che percorrendo generi e formazioni diverse, accompagnerà il pubblico tra le note più diverse, dall’opera lirica al Jazz, dalla musica classica per eccellenza a quella più popolare, dalla musica romantica alle melodie più note della tradizione natalizia, dalle danze gitane ai tanghi più famosi di Astor Piazzolla, attraverso un susseguirsi di artisti pugliesi e artisti stranieri provenienti da ogni parte del mondo che qui a Barletta, attraverso tradizione e sperimentazione parlano una lingua universale che è quella della Musica.

Vernissage, domenica 28 settembre, presso la Chiesa di Sant’Antonio, appuntamento da non perdere con l’Ensemble da Camera “Il Mondo della Luna” diretto da Grazia Bonasia che allestirà, in esclusiva per l’Associazione, la messa in scena di un raffinato e divertente omaggio all’Intermezzo Buffo con “La Serva Padrona” di Giovan Battista Pergolesi, assieme ad Arie e Sinfonie di Niccolò Piccinni. Allestimenti che conserveranno intatte le atmofere originali proiettando il pubblico nell’atmosfera salottiera e incipriata del 700 italiano in una divertente e rutilante vicenda amorosa in cui seduzione e furbizia sono le caratteristiche principali.

Evento di altro genere sarà il concerto del 5 ottobre con l’arrivo a Barletta del grande Mimmo Epifani, Il famoso maestro del mandolino italiano, noto per aver diretto i primi festival della notte della taranta, che proporrà una musica varia, ben suonata, canterina, capace di passare dall’emozione alla sottile ironia dei plettri. Appuntamento tanto atteso anche per la presenza degli Epifani Barbers con i quali proporrà un repertorio che prendendo le mosse dal suo ultimo CD “Mandolinate a Napoli” offrirà un repertorio a tutto tondo delle più belle canzoni napoletane.

Il Duo formato da Eugenio Prete al violino e Ingrid Carbone al pianoforte,domenica 12 ottobre, ci aprirà le porte delle sonorità e dei ritmi più belli e famosi delle danze, da quelle ungheresi di Brahms a quelle rumene di Bartok , facendoci godere dei suoni gitani e coinvolgenti di questi balli. Virtuosismo e raffinatezza saranno il filo conduttore del concerto.

Per la Sezione Artisti Internazionali, le pluripremiate pianiste Yeseul Kim, dalla Corea (1° Premio al 16° Concorso Pianistico Internazionale “Premio Mauro Paolo Monopoli” ), il 19 ottobre e la russa Sofia Tsygankova, (2° Premio al 16° Concorso Pianistico Internazionale “Premio Mauro Paolo Monopoli” ), il 9 novembre, ci proporranno repertori e interpretazioni diverse proponendo opere romantiche dei grandi virtuosi dell’ottocento pianistico.

Domenica 26 ottobre, per gli incontri dedicati alle “Nuove Frontiere Musicali”, rivolto al rapporto con la contemporaneità e le innovazioni della elettroacustica musicale, di scena il duo formato da Carmine Rizzi , al violino e Nicola Monopoli Live electronics, che spazierà da repertori più classici a quelli più contemporanei , nel tentativo di rendere fruibile, ad un pubblico più vasto, la complessità della Musica Contemporanea più pura e di quella Multimediale che si avvale sia di strumenti classici che di postazioni multimediali e videoinstallazioni.

Un programma che prendendo le mosse dalle partiture più famose di Bach, concluderà la serata con nuove e intriganti partiture contemporanee del giovane compositore Nicola Monopoli.

Con ” Storie di Tango – ” Omaggio a Astor Piazzolla, domenica 16 novembre, sarà la volta del Porteño Quartet (Walter Bagnato – fisarmonica, Marcello Rosa – violoncello, Ferdinando Zuddio – pianoforte, Paolo Sergio- contrabbasso). Il concerto sarà tutto dedicato ad uno dei più grandi autori classici, suonato, ballato e soprattutto amato: Astor Piazzolla, il re del tango moderno. Il tango con le sue atmosfere intrise di rarefatte immagini a cavallo tra armonie raffinate e una sottile malinconia che spinge all’ascolto tutto d’un fiato sarà il tema dell’intero concerto.

Concluderà l’Autunno il tradizionale Concerto di Natale, il “Soundiff Ensemble”, il 14 dicembre, con l’esecuzione delle più belle Musiche della tradizione natalizia.

Per informazioni Tel. 0883/528026 – 380 3454431

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here