Barletta, al via l’Autunno Musicale “G.Curci” con “La serva padrona”

0
222

Appuntamento quindi, da non perdere, domenica 28 settembre , con porta alle ore 18,00 e inizio alle ore 18,30, con “La Serva Padrona” di Giovan Battista Pergolesi, intermezzo Buffo in due parti, a cura dell’ Ensemble “Il Mondo della Luna”, giovane realtà musicale che si è da poco tramutata in Compagnia stabile Il Mondo della Luna, (avendo al suo interno attori, scenografo, regista, costumista, acconciature e trucco) .

L’ensemble “Il Mondo della Luna,”, intende inaugurare, con la messa in scena del celeberrimo intermezzo di Pergolesi, un percorso di studio e presentazione della musica del XVIII secolo puntando l”attenzione sui compositori pugliesi della Scuola Napoletana. Questo progetto, (unitamente al già avviato settore della riscoperta della Musica Sacra del ”700 pugliese) verte sulla produzione di opere buffe ancora inedite o raramente rappresentate.

L”allestimento de “La Serva Padrona” manterrà intatte le atmosfere originali dell”ambientazione del XVIII secolo in una rutilante e divertente vicenda amorosa in cui la seduzione e la furbizia di una giovane “serva” conquisterà l”apparente scorbutico “ex” padrone.

In scena due solisti d’eccezione, il soprano Vittoria Didonna, nei panni di Serpina, giovane e astuta serva, artista poliedrica che si è distinta in importanti ruoli e il baritono Giuseppe Naviglio, che vestirà i panni di Uberto, vecchio scapolo scontroso e taciturno, artista a tuttotondo che spazia dal repertorio barocco a quello contemporaneo con estrema duttilità.

A tenere bordone , Davide De Marco, il fedele servo Vespone.

Ad accompagnare i solisti sarà l’ Ensemble “Il Mondo della Luna”, ai violini, Leo Gadaleta e Serena Soccoia, alla viola Vincenzo Longo, al violoncello Anila Roshi , al contrabbasso Hsueh Ju Wu e al clavicembalo, Adriana Mangione, mentre la direzione sarà affidata, a Grazia Bonasia, artista di grande spessore culturale che ha studiato Pianoforte, Canto, Composizione Sperimentale e Direzione d’Orchestra e svolge la sua attività di Direttore d’Orchestra, facendo convergere la sua attenzione alla ricerca di repertori rari sia in ambito barocco che contemporaneo. Ha portato in scena varie opere del repertorio italiano del XVIII secolo( Livietta e Tracollo, La Serva Padrona, di G. B. Pergolesi. Ilfilosofo di campagna, di B. Galuppi). Attualmente è impegnata nello studio, delle opere inedite, sacre e non, del compositore barese N. Piccinni.Di Piccinni ha scoperto, revisionato ed eseguito la Messa a 5 voci in Francia e a Taiwan. Nel suo percorso artistico si occupa anche dii opere di Musica Contemporanea. Lavora come Direttore stabile dell’Orchestra Nazionale di Arpe.

A curare la regia sarà Ebe Guerra, l’acconciatura e il trucco sarà affidato a Angela Abbatantuono, mentre le scene e i costumi saranno curati dall’Associazione “Il Mondo della Luna. Ad introduzione del capolavoro di Pergolesi verranno eseguite la Sinfonia n. XXII in Sol Maggiore di Niccolò Piccinni e altri brani tratti dalla Messa a 5 voci di Piccinni.

Un appuntamento da non perdere sia per i musicolfili più attenti che per gli amanti dell’Opera Lirica.

Per informazioni Tel. 380 3454431 – https://www.facebook.com/mpmcompetition

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here