A San Ferdinando di Puglia settimana Biblico-Mariana: il programma

0
985

In contemporanea sarà allestita una  mostra biblica che  si svilupperà secondo le seguenti sezioni: Bibbie della prima stampa – Edizioni rare e di pregio – Monumenti del sapere – Incisioni a stampa dei grandi maestri. Curatore Fr. Michele Peruggini, ofm, con ingresso libero (ore 10.30/13.00 – 16.00/18.30 – 20.30/21.30).

La Settimana Biblica si svolgerà secondo il seguente programma:

16 SETTEMBRE, MARTEDI

Ore 17.45, Chiesa del Carmine, Arrivo dell’effigie di Maria di Nazaret

Ore 18.00, Liturgia di accoglienza, processione verso la Chiesa Madre

Ore 19.00, inaugurazione Mostra Biblica e visita guidata dal curatore

17 SETTEMBRE, MERCOLEDI

09.00, S. Messa

Ore 12.00, Angelus e Ora media

Ore 18.30, Rosario Antico (1° e 2° gaudioso)

Ore 19.00, S. Messa con gli ammalati

Ore 20.00, Catechesi sul Vangelo di Marco: Inizio del ministero; i tre miracoli e la chiamata.

18 SETTEMBRE, GIOVEDI

Ore 9.00, S. Messa

Ore 12.00, Angelus e Ora Media

Ore 18.30, S. Rosario Antico (3°, 4° e 5° Mistero Gaudioso)

Ore 19.00, S. Messa per le coppie che desiderano un figlio

Ore 20.00, Catechesi: Le cinque dispute – Il vero Comandamento.

19 SETTEMBRE, VENERDI

Ore 9.00, S. Messa

Ore 12.00, Angelus e Ora Media

Ore 18.30, S. Rosario Antico (1° e 2° Doloroso)

Ore 19.00, S. Messa per le donne in attesa

Ore 20.00, Catechesi: : I ripetuti rifiuti a Gesù; la scelta dei Dodici, vera famiglia di Gesù.

20 SETTEMBRE , SABATO

Ore 9.00, S. Messa

Ore 12.00, Angelus e Ora Media

Ore 18.30, S. Rosario Antico (3°, 4° e 5° Doloroso))

Ore 19.00, Veglia mariana

Ore 20.30, Catechesi: Come il pane è nutrimento del corpo, così la Parola lo è dello spirito.

21 SETTEMBRE, DOMENICA

SS. Messa come orario festivo: 9.00 – 11.00 –

Ore 18.30, Rosario Antico (1° e 2° Glorioso)

Ore 19.30, S. Messa

22 SETTEMBRE, LUNEDI

Ore 9.00, S. Messa

Ore 12.00, Angelus e Ora Media

Ore 18.30, S. Rosario Antico (3°, 4° e 5° Glorioso)

Ore 19.00, S Messa e congedo da Maria di Nazaret e chiusura della Mostra Biblica

Ore 10.00, Catechesi: Annunci e istruzione sulla sequela

 

IL ROSARIO ANTICO

La peregrinatio è accompagnata dalla recita del “Rosario Antico”. La recita dell’ “Ave Maria” è caratterizzata da una ‘clausola biblica’, che fa emergere il cammino di fede percorso da Maria.

Questo metodo, denominato Salterio di Maria, nacque nel Medioevo. I monaci‐conversi e i fedeli illetterati, invece dei 150 salmi in latino, recitavano una sequenza di 150 “Ave Maria”, recitate consecutivamente.

Nel 1420, il certosino Domenico di Prussia, studente a Cracovia, definì ogni “Ave Maria”  con clausole bibliche.

Nel 1463, il domenicano Alano De La Roche fondò le Fratèrnite  del Rosario e divise le 150 AVE MARIA in tre serie di Misteri (Gaudiosi, Dolorosi, Gloriosi), ciascuna di 5 decine.

Verso la fine del sec. XV, tale pratica fu corredata da magnifiche xilografie, primissima serie completa sui Vangeli, espressione di un’arte di rara efficacia, anche se semplice, lineare ed essenziale.

Nel 1521, Alberto da Castello pubblicò il Salterio di Maria e ri‐diede vigore all’antica pratica.

Nel 1569, S. Pio V ne semplificò la struttura: tolse le clausole e lasciò i titoli dei 15 Misteri: è il Rosario attuale.

Numerosi Pontefici hanno raccomandato il Rosario (circa 200 documenti).

Nel 2002, S. Giovanni Paolo II ci ha donato la “IV Corona” (Misteri Luminosi), già contenuti, con la stessa sequenza, nella V decina dei Gaudiosi dell’antico Rosario.

 

La Bibbia, libro di vita e di cultura

UN EVENTO ESPOSITIVO DI NOTEVOLE RILEVANZA CULTURALE

RIVOLTO SIA A COLORO CHE HANNO FATTO DELLA BIBBIA

UN MOTIVO DI VITA SIA A COLORO CHE LA GUARDANO SOLO DA UN PUNTO DI VISTA STORICO, ARTISTICO E LETTERARIO

PECULIARITA’ E PERCORSI

 La mostra ripercorre il cammino della comunicazione, in particolare il passaggio dal testo manoscritto a quello a stampa e ne esplicita l’appassionata vicenda testuale e filologica. Avendo l’esposizione un respiro continentale, da’ conto delle reali radici cristiane dell’Europa. Infatti, l’evento espone edizioni che hanno scandito le tappe del cammino storico, culturale e socio-religioso dell’Europa del ‘500.

L’insieme costituisce un eccezionale ciclo espositivo ecumenico: cattolici, luterani e anglicani possono ammirare i monumenti testimoniali della propria fede.

 

1 – PERCORSO STORICO

Sono narrate le vicende del popolo ebraico; ne puntualizza le tappe e ne evidenzia l’evoluzione. La sezione ripercorre le varie fasi della comunicazione (orale, scritta e a stampa) e si sofferma sui maggiori supporti usati per la trasmissione: pergamena e carta.

 

2 – PERCORSO BIBLIOGRAFICO

Viene ripercorsa l’evoluzione dello sviluppo tecnico, editoriale e tipografico della Bibbia. Si possono ammirare, infatti, numerosi volumi dei Secc. XV-XVIII, divisi nelle seguenti sezioni: Rotoli manoscritti in pergamena  – Bibbie della prima stampa (incunaboli) Sec. XV  –  Bibbie dei primi decenni del Sec. XVI, primo vero tentativo

di ricerca testuale  – La Riforma luterana  – La serie delle Bibbie lovaniensi  – Altre edizioni bibliche del ‘500  – La Sistoclementina, la Bibbia cattolica  – Le Bibbie poliglotte  – Le traduzioni della Bibbia nelle lingue nazionali  – Studi e commenti dei Padri della Chiesa  – Una selezione di volumi sulla lingua e sull’ambiente biblici.

 

3 – PERCORSO ICONOGRAFICO

L’itinerario espone le fasi salienti dell’arte che ha visto i Grandi Maestri interessarsi agli eventi biblici e ai suoi personaggi. E’ un vero cammino nell’arte: Liber Chronicarum di H. Schedel, A. Dürer, Marcantonio Raimondi, M. De Vos, i Fratelli Wierix, P. Van Borcht, A. Carracci, J. De Gejin, Rembrandt, Testa, Piazzetta, Mellan, Callot e tanti altri artisti. La ricca rassegna d’arte offre alla visione diverse tecniche incisorie o calcografiche; si possono ammirare anche antiche lastre di rame incise da Grandi Maestri del Sec. XVI.

 

VISITE GUIDATE: ORE 10.00 e 17.00

PRENOTAZIONE PER VISITE DI GRUPPO: n. 0883621037.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here