Tour in Puglia, a Barletta e San Ferdinando Papaceccio e la sua arte totale tra musica e teatro

0
247

Partenza domenica 24 agosto con la “Medea” di Dario D’ambrosi a Molfetta presso l’Anfiteatro alle ore 21. Una versione del classico di Euripide realizzato con i ragazzi disabili della scuola di formazione teatrale “La Magia del Teatro” in cui è viva l’esperienza con Teatro Patologico, progetto di terapia teatrale nei confronti del disagio psichiatrico, in cui ogni attore è pronto a confrontarsi con le loro patologie.
Il mondo del teatro si apre ad un nuovo linguaggio e qui Papaceccio, in un lavoro instancabile  con attori schizofrenici, autistici, affetti dalla sindrome di Down e altri gravi disagi, crea una nuova forma musicale d i linguaggio dirigendo il coro in collaborazione con Francesco Santalucia, compositore delle musiche.

Un viaggio inedito nell’animo umano quello della “Medea” che dopo Molfetta ha fatto tappa m a r t e d ì 2 6 a g o s t o al F e s t i v a l  Internazionale di Andria Castel dei Mondi presso il Chiostro di San Francesco, mercoledì 27 agosto a San Ferdinando di Puglia presso piazza Vittorio Emanuele alle ore 21 ed infine giovedì 28 agosto presso la Piazza D’armi del Castello di Barletta alle ore 21.

Cambio di registro lunedi 25 agosto: Papaceccio nelle vesti di voce narrante, nonché autore dello spettacolo, condurrà gli spettatori per mano fra le visionarie utopie sonore di “Ritmi dal mondo” nello scenario suggestivo della Biblioteca S. Agostino “G.Ceci” di Andria a partire dalle ore 22 con ingresso libero.

Nello show il ritmo è il soggetto principale di un viaggio musicale tra Continenti : dal tam tam, suono onomatopeico con cui si definisce il primo richiamo, ai suoni dei nostri giorni. In questa sua opera prima Papaceccio presenta un percorso itinerante tra Africa, Brasile, Antille-Cuba, Giamaica, Stati Uniti, Mediterraneo, fino a sconfinare nella musica elettronica. Il susseguirsi di immagini, attraverso l’ausilio di videoproiezioni, farà da sfondo e da inciso al racconto musicale. Con lui Peppe Stefanelli (docente di percussioni e attualmente percussionista di Paolo Belli), Casadidadi (musicista dj producer electro jazz) Annalisa Gentile alla voce solista, Marco Valerio alla batteria e Maurizio Lampugnani alle percussioni.

Ultima data che chiude il variegato tour dell’artista barlettano venerdì 29 agosto con lo spettacolo di “#Barlettification” presso il Circolo Tennis di Barletta. “#Barlettification” guarda ai topos della Puglia fra satira e nostalgia, divagazioni fantastiche e constatazioni antropologiche. In questa ottica Papaceccio compone le musiche ispirate alla storia di Alighiero, attore e regista teatrale di origini pugliesi emigrato a Roma, che si trova costretto a tornare nel suo paese d’origine per ripartire dalle proprie radici.

Per informazioni:

email: papaceccio@gmail.com
Facebook: Papaceccio bis
Twitter: francesco crudele @papaceccio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here