A Canosa di Puglia l’XI Festa dell’Emigrante: lo show di Pino Campagna strappa applausi

0
314

 L’happening estivo, presentato magistralmente da Fernando Forino, con Cosimo Bonavita della Compagnia “Ideateatro ‘89” e Raffaella Cafagna come partner per la conduzione dello spettacolo, ha offerto spunti di riflessione e condivisione in un susseguirsi di emozioni intense e piacevoli accompagnate dal ritmo incalzante della musica con le chitarrate di Lorenzo Sinigaglia, la “Frisciaiola” di Mimmo di Cerignola, le hit di Saverio Bovio in arte “Savy in Celentanando”, i suoni e gli effetti speciali dei giovanissimi talenti Dodo Beat Box e Hob-Bit; e, della danza con le performances dei ballerini delle scuole “Dirty Dancing”, “To Fly” e “Dance Studio Damiano” con i dodicenni Mattia Massa e Carmen Di Nicoli, neo campioni nazionali nella combinata 10 danze (standard e latino americani).

Una serata davvero speciale scandita dallo sventolio del tricolore e dal canto dell’Inno di Mameli, dai fuochi pirotecnici e dagli applausi ad ogni intervento degli ospiti : Giuseppe Cuscito, presidente dell’Associazione Internazionale Pugliesi nel Mondo, il poeta Sante Valentino neo vincitore del “Premio Diomede”, i rappresentanti dell’associazione “Il Ponte” di Torino con Lucrezia Valentino, Antonio Fasanelli e Riccardo Di Nunno, del Comitato “S.Sabino” di Milano con Peppino Degni e Angelo Carucci, l’associazione “CanoSIamo” di Roma con Nunzio Valentino e l’ex pugile di Montemilone Carmine Ferrone che ha presentato la sua prossima lunga camminata a piedi per l’Italia da Torino a Reggio Calabria in trenta giorni.

Questa indimenticabile festa ha unito e aggregato tutti i partecipanti, in un sol colpo sono state annullate le distanze geografiche tra gli emigranti e la comunità canosina, consolidando l’accoglienza reciproca e l’amicizia che va avanti nel tempo. LXIFesta dell’Emigrante che quest’anno ha inglobato anche il “7° Premio Don Peppino Pinnelli”, ha visto la consegna ufficiale delle targhe celebrative al giornalista Paolo Pinnelli, al dirigente scolastico Francesco Di Stasi e allo chef di cucina Maurizio Gusman che si sono particolarmente distinti negli ultimi anni, alla presenza delle autorità tra le quali il sindaco Ernesto La Salvia, il presidente della provincia Barletta Andria Trani Francesco Ventola, dell’assessore alle politiche del lavoro Giovanni Patruno.

L’ospite d’onore, il comico foggiano Pino Campagna che ha da poco festeggiato il trentennale della carriera artistica, il primo pugliese a “Zelig Circus”, non ha deluso le aspettative con il suo variegato repertorio, caratterizzato da una satira pungente sui costumi del “meridionale”, prestando particolare attenzione alle problematiche della società contemporanea con i suoi pregi e difetti, in uno show esilarante e strappa applausi . La Festa dell’Emigrante, appuntamento di forte richiamo e appeal dell’estate canosina, ha regalato ancora una volta momenti di incontro e di aggregazione, di convivialità e di solidarietà, in un’atmosfera spensierata e gioiosa, contribuendo fattivamente alla diffusione di una sempre maggiore sensibilità e partecipazione alla vita collettiva dei cittadini, residenti e non, tese a favorire il consolidamento dei rapporti sociali .

Bartolo Carbone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here