L’Oscar italiano del doppiaggio all’autore barlettano Tommy Di Bari: Medaglia del Senato

0
349

Anche quest’anno sul palco ad animare la kermesse Moreno Morello accompagnato dalla bellissima velina di “Striscia La Notizia” Alessia Reato. Il Premio Nazionale dedicato ai doppiatori, realizzato da ENDAS (Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale), è presieduto da Lorenzo Beccati, autore di “Striscia La Notizia” e ideato da Vittorio Vatteroni con la regia dell’autore e scrittore Tommy Dibari, quest’anno accompagnato da Marco Ottomano, giovane collaboratore originario di Fasano e barese di adozione.

All’autore e regista barlettano è stata attribuita durante lo spettacolo la Medaglia del Senato della Repubblica per la grande dedizione con cui cura ormai da anni in ogni suo dettaglio il Premio Leggio D’Oro.

Il presentatore Moreno Morello lo ha annunciato dichiarando: ”A ricevere questa Medaglia un amico, che per tanti anni con la sua penna ha sapientemente disegnato e diretto questo spettacolo”.

Sul palco diversi protagonisti: da Maurizio Mattioli, attore comico e protagonista del Bagaglino che a ricevuto il Premio Speciale “Alberto Sordi” a Michele Gammino, doppiatore ufficiale di Harrison Ford, Steven Seagal, Kevin Costner e Richard Gere a cui è stato assegnato il Premio alla Carriera.

Ad animare lo spettacolo inoltre, il duo di Zelig Bove e Limardi e Manlio Dovì, imitatore storico del Bagaglino.

Dopo il conferimento della Medaglia del Senato della Repubblica, l’autore Tommy Dibari ha dichiarato: “È stata per me una grande sorpresa, ma soprattutto un grande onore ricevere un riconoscimento di tale valenza. Non capita tutti i giorni di salire sul palco per qualcosa di così prestigioso ed essere accolti con tanto affetto e rispetto per la mia carriera, fatta di sacrificio e pazienza, qualità che un “uomo del Sud” deve necessariamente avere per riuscire a mostrare le proprie capacità nel panorama televisivo e cinematografico italiano”.

Comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here