Canosa di Puglia, XV Premio Diomede: votati i vincitori

0
321

Una nuova formula ideata appositamente per celebrare degnamente la XV Edizione del “Premio Diomede”, l’alto riconoscimento alle personalità  di origine canosina e pugliese che si sono distinte nel campo culturale, sociale, economico, scientifico,  sportivo e artistico. Le personalità da premiare sono state individuate attraverso la disamina delle copiose segnalazioni pervenute al Comitato “Premio Diomede”, presieduto dalla professoressa Angela Valentino, che ha valutato ed espresso il responso sui vincitori al termine delle votazioni, unitamente ai rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni locali intervenuti.

Nella Sezione “Premio Canusium”, dedicata al personaggio vivente originario di Canosa di Puglia che si è particolarmente distinto per la sua opera, promuovendo il  territorio in Italia e all’estero, è risultato vincitore : Sante Valentino (65 anni), poeta in lingua e vernacolo, residente a Roma dove ha lavorato nella Banca d’Italia. Operatore culturale, che vanta pubblicazioni di diverse sillogi e realizzazioni di pergamene storico-commemorative sulla città natale. Nella sua pluriennale esperienza letteraria ha vinto premi prestigiosi in Italia e all’estero.

Per la Sezione “Premio alla Memoria”, al personaggio non più in vita di origine pugliese: Vittorio Bari (1974-2012), cantante lirico di Palo del Colle (BA), scomparso prematuramente all’età di 38 anni. Conseguito il diploma in canto al Conservatorio di Musica “N. Piccinni” di Bari, con il massimo dei voti e la lode, frequenta numerosi corsi di perfezionamento con importanti docenti come Katia Ricciarelli, nel canto lirico; Claudio Desderi sulla vocalità mozartiana; Giorgio  Albertazzi sul perfezionamento teatrale in qualità di cantante-attore, riscuotendo il suo personale apprezzamento. Le sue interpretazioni lirico – operistiche sono state applaudite da platee nazionali ed internazionali, dando prova di una vocalità efficace e portentosa,  unita a doti e capacità professionali straordinarie, molto espressive e coinvolgenti. Nelle sua mission ha saputo trasfondere la Suprema Bellezza di Dio, la fede profonda,  la creatività artistica ed emotiva, nonché la fiera appartenenza al territorio con la consapevole necessità di promuoverlo fuori dai confini locali attraverso la valorizzazione dei talenti del sud. Questo è lo spirito che anima “La Fondazione Vittorio Bari” voluta ardentemente dall’artista e realizzata con religiosa determinazione dai familiari e amici nel maggio 2013, senza finalità lucrative ed orientata alla solidarietà e alla condivisione dell’arte in tutte le sue espressioni come strumento formativo, educativo e aggregativo.

Per la “Sezione Premio Aufidus”,  al personaggio vivente di origine pugliese distintosi  nel campo culturale, sociale, economico, scientifico, artistico e sportivo promuovendo il  territorio  in Italia e nel mondo: Gruppo  Norba,  fondato nel 1976 dall’ingegnere  Luca Montrone che attualmente  gestisce le emittenti Telenorba 7, Telenorba 8, Telepuglia Italia, Telepuglia 9, TG Norba 24, Business TV, Radionorba e Radionorba Television. Il Gruppo Norba opera nel settore dei media ed è specializzato in produzioni televisive, cinematografiche e multimediali. Grande professionalità e competenze specifiche nella divulgazione dell’informazione radiotelevisiva e nella promozione delle tradizioni e tipicità della Puglia e del Sud Italia a tutti i livelli.

Il “Premio Diomede Speciale”, sarà consegnato ad : Emanuele Sciannamea, coreografo e danzatore, diplomatosi all’ Atelier di Teatro Danza della Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. La sua formazione abbraccia diverse tecniche della danza e del teatro contemporanei: dall’espressionismo tedesco alla danza formale, al teatro fisico. Ha lavorato per il piccolo e grande schermo e per il teatro d’opera, al  Teatro Alla Scala di Milano. È stato interprete per Ismael Ivo, Alain Maratrat, Giorgio Marini, Monica Casadei, Susanna Beltrami, Sergio Antonino. La sua ricerca si basa su un linguaggio gestuale che attinge a piene mani da quello quotidiano e senza rifiutare il suo sviluppo astratto veicola il messaggio sempre fedele al senso drammaturgico. Parallelamente alla ricerca coreografica, si occupa di produzioni video, strettamente legate al percorso della Compagnia Zerogrammi, della quale è co-fondatore dal 2006. Documentando il suo operato, nei diversi continenti, pone un’attenzione particolare ai luoghi e a chi li abita, con  diversi video all’attivo girati in India, Brasile, Cuba, Messico, Singapore, Turchia. Con la famosa compagnia torinese Zerogrammi ha ricevuto importanti riconoscimenti nazionali e internazionali, tra cui il premio Miglior Produzione 2012 alla Golden Mask, Bolshoi Theatre di  Mosca.

Per la “Sezioni Giovani” riceverà il premio : Russo Francesco (25 anni), car designer  al Centro Stile Ferrari di Maranello. In questi  anni è impegnato nello sviluppo di progetti, di prototipi, di modelli del futuro della famosa casa del cavallino rampante. Ha già maturato esperienze presso altre note case automobilistiche dopo la formazione all’Istituto d’Arte Applicata e Design di Torino con incarichi di docenza presso l’Istituto Europeo di Design nel capoluogo piemontese. Vincitore del Concorso SPARCO Sezione Sedili Racing nel 2009 e finalista al Concorso Stile Italiano Giovani 2010 in occasione dell’80a Edizione del Salone Internazionale dell’Automobile di  Ginevra.

Il Premio Diomede organizzato dal Comitato promotore sotto l’egida del Comune di Canosa di Puglia, della  Provincia Barletta Andria Trani e della Regione, giunto alla XV Edizione, è divenuto ormai un appuntamento fisso del calendario estivo per  promuovere il territorio  e le sue risorse umane attraverso un riconoscimento riservato ai canosini e ai  pugliesi che si sono distinti per le loro attività nei vari ambiti culturali dall’artistico al sociale. Nell’Albo del Premio Diomede compaiono nomi autorevoli come quello : dell’oncologo Ermanno Leo, del professore Thomas Sthel, dell’attore Lino Banfi, del giornalista Francesco Giorgino, dell’arbitro di calcio Antonio Damato, del Generale di Brigata dell’Arma dei Carabinieri Pasquale Lavacca, della campionessa italiana di volley Stefania Sansonna di recente convocata in nazionale. Tra i personaggi scomparsi sono stati ricordati: il tenore Enzo De Muro Lomanto, il Vescovo di Molfetta  Don Tonino Bello,  il missionario in Brasile  Mons. Giuseppe Giuliani, le  Vittime degli incidenti sul  lavoro, il ciclista Leonardo Marcovecchio. I nominati sono solo alcuni tra le personalità pugliesi di spicco premiate negli anni scorsi che hanno dato un notevole contributo alla crescita culturale e sociale grazie alla loro opera, alla determinazione e all’impegno nella promozione del territorio in Italia e all’estero. L’appuntamento per la proclamazione dei vincitori, che sarà presentata da Mauro Dal Sogno, è in calendario sabato  19 luglio 2014 a Canosa di Puglia(BT) sul sagrato della Cattedrale S. Sabino con diverse novità in programma che arricchiranno ulteriormente la cerimonia, tra le più attese  dell’estate.

Bartolo Carbone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here