A Canosa di Puglia XV^ “Premio Diomede”: tra passione ed emozioni, ecco tutti i vincitori

0
867

 Un’ edizione molto speciale la XV del “Premio Diomede”, sia per i contenuti culturali che per le emozioni vissute nella calda serata canosina. Mauro Dal Sogno, speaker da 15 anni a Radio Norba, ha presentato da par suo la manifestazione, introducendo ed intervistando i premiati, le autorità civili, religiose, militari e gli ospiti intervenuti. Giovani talenti del mondo dello spettacolo si sono esibiti per la prima volta a Canosa con interpretazioni artistiche intense che hanno entusiasmato e strappato applausi e consensi al folto pubblico, quello delle grandi occasioni, presente in piazza.

La nuova formula organizzata per l’occasione dal Comitato promotore, con diversi cantanti in scena, tra i quali Ivan De Carlo, Alessandra De Girolamo, Federica Filannino, Mia e la ballerina Lola Rodriguez, è risultata molto azzeccata per la XV Edizione del “Premio Diomede”. Nella Sezione “Premio Canusium”, dedicata al personaggio vivente originario di Canosa di Puglia che si è distinto per la sua opera, promuovendo il territorio in Italia e all’estero, è risultato vincitore: Sante Valentino (65 anni), poeta in lingua e vernacolo che vanta diversi premi conseguiti in Italia e in Svizzera.

Il premio è stato consegnato dal Sindaco di Canosa Ernesto La Salvia e da Don Felice Bacco che ha letto la motivazione: “Genialità e versatilità per la poesia ed in particolare quella in vernacolo che suscita forti emozioni e mantiene viva la cultura popolare, rappresentativa di tradizioni e valori inestimabili.”.

Per la “Sezione Premio Aufidus”, al personaggio vivente di origine pugliese distintosi con le opere promuovendo il territorio in Italia e nel mondo il premio è andato al Gruppo Norba, fondato nel 1976 dall’ingegnere Luca Montrone che attualmente gestisce le emittenti Telenorba 7, Telenorba 8, Telepuglia Italia, Telepuglia 9, TG Norba 24, Business TV, Radionorba e Radionorba Television.

Ha ritirato il premio Maurizio Angelillo, vice direttore del Tg Norba 24, consegnato dal presidente della Provincia Barletta Andria Trani Francesco Ventola accompagnato dalla professoressa Angela Valentino, presidente del Comitato Premio Diomede, impegnata nella lettura della motivazione: “Eccellente organizzazione di risorse umane ed operative al servizio della comunicazione multimediale ed interattiva, della divulgazione informativa su temi complessi e sensibili, del giornalismo di denuncia e di reportage sociale che promuove ampiamente e valorizza il territorio locale nella sua tradizione e tipicità”.

Ricchezza storica e culturale nelle produzioni televisive e nelle trasmissioni radiofoniche del Gruppo Norba, garantita da una struttura redazionale dislocata in diverse sedi regionali ed interregionali attraverso un lavoro sistematico negli anni grazie alle professionalità specifiche e alla laboriosità dei suoi uomini, che senza sosta ed in qualunque condizione, hanno assicurato interventi efficaci, contraddistinti da competenza, originalità e rigore etico.

Il “Premio alla Memoria”, al personaggio non più in vita di origine pugliese è andato a Vittorio Bari (1974-2012), cantante lirico di Palo del Colle (BA), scomparso prematuramente all’età di 38 anni. Noto per le sue interpretazioni lirico-operistiche, applaudite da platee nazionali ed internazionali, dando prova di una vocalità efficace e portentosa, unita a doti e capacità professionali straordinarie. Notevole è stato il suo contributo nella divulgazione dell’arte in tutte le sue espressioni manifestando la fiera appartenenza al territorio con la consapevole necessità di promuoverlo fuori dai confini locali attraverso la valorizzazione dei talenti del sud.

I genitori Isa Liantonio e Francesco Bari commossi hanno ritirato il premio dalle mani dell’assessore alle attività culturali di Canosa Sabino Facciolongo e don Vito Zinfollino. Per l’occasione è intervenuta anche Maria Teresa Bari, sorella di Vittorio, che da presidente della Fondazione intitolata all’indimenticabile artista pugliese ha presentato le attività in corso di svolgimento, ringraziando nel contempo tutti i canosini per l’affetto dimostrato.

Il “Premio Diomede Speciale”, è stato consegnato ad Emanuele Sciannamea, coreografo e danzatore, diplomatosi all’Atelier di Teatro Danza della Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. La sua formazione abbraccia diverse tecniche della danza e del teatro contemporanei: dall’espressionismo tedesco alla danza formale, al teatro fisico. L’artista canosino Emanuele Sciannamea, molto applaudito il suo intervento a favore dell’arte e dello spettacolo, si occupa anche di produzioni video, strettamente legate al percorso della Compagnia Zerogrammi, della quale è co-fondatore dal 2006, ottenendo importanti riconoscimenti nazionali e internazionali, tra cui il premio Miglior Produzione 2012 alla Golden Mask, Bolshoi Theatre di Mosca.

Per la “Sezione Giovani” ha ricevuto il premio Russo Francesco (25 anni), car designer al Centro Stile Ferrari di Maranello. In questi anni si è impegnato nello sviluppo di progetti e di prototipi automobilistici e da pochi mesi anche dei modelli del futuro della famosa casa del cavallino rampante. Ha già maturato esperienze presso altre note case automobilistiche, come la Carrozzeria Bertone, dopo essersi formato all’Istituto d’Arte Applicata e Design di Torino con incarichi di docenza presso l’Istituto Europeo di Design, sempre nel capoluogo piemontese. A consegnare il premio sono intervenuti il presidente della Fondazione Archeologica Canosina Sabino Silvestri e Rita Germinario, componente del Comitato Premio Diomede che ha letto la motivazione.

Con le consegne dei premi della XV Edizione, organizzata dal Comitato promotore sotto l’egida del Comune di Canosa di Puglia, della Provincia Barletta Andria Trani e della Regione, sono state evidenziate le esperienze umane e professionali delle personalità pugliesi distintesi che si applicano con dedizione, serietà ed entusiasmo nelle loro attività nei vari campi culturali dall’artistico al sociale, portando prestigio e notorietà all’intera comunità pugliese, Significativo il saluto finale della professoressa Angela Valentino, presidente del Comitato Premio Diomede, entusiasta dell’esito della manifestazione: “essere arrivati alla XV Edizione del Premio Diomede mi emoziona e mi ripaga dell’immane lavoro svolto in questo lungo periodo con molte difficoltà da superare nell’organizzazione. Il premio è nato da un’idea del professore leccese Arnesano Cosimo Damiano che da subito ha amato Canosa e proprio nella parentesi lavorativa vissuta nella nostra città ha voluto coinvolgere un piccolo gruppo di volontari, tra cui me, per dar corpo a questa prestigiosa iniziativa e far conoscere i talenti che si distinguono in diversi ambiti culturali. Il traguardo raggiunto è molto importante ed in questo momento mi auguro che diventi più rilevante negli anni a seguire grazie all’apporto di tutti i cittadini e delle istituzioni.”.

Il viaggio nel passato per promuovere il presente e proiettarsi proficuamente nel futuro prosegue nel segno della cultura che sviluppa saperi e competenze ed educa al rispetto delle tradizioni e dei nobili valori insiti nella nostra società.

Bartolo Carbone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here