A Bisceglie flash mob “OccupyLove” dell’Arcigay Bat: l’amore non fa differenze

0
221

Il flashmob ha il compito di ricordare che è in atto una strategia di delegittimazione della comunità lgbtqi, di smantellamento dei risultati ottenuti finora. In particolare:

1. Allo stato attuale non esiste ancora un Ministero delle Pari Opportunità;

2. Non è chiaro il destino dell’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) per la tutela dei soggetti lgbtqi;

3. Non esiste ancora una legge contro l’omotransfobia;

4. Non esiste una legge per il matrimonio egualitario; in particolare, ogniqualvolta c’è un progetto di legge, questo viene affossato da spinte ultraconservatrici;

5. Per i motivi di cui sopra, la causa lgbtqi risulta deprezzata nelle mani dei soliti politicanti;

6. Urgenza di una revisione della legge 164/82 che ancora in Italia lega l’attribuzione del nome e del genere all’intervento chirurgico.

“Come se non bastasse, il quadro risulta aggravato dall’azione di gruppi di intolleranti che hanno delle commistioni con estrema destra e ultraconservatori, osteggiando i progetti nelle scuole – pensati come progetti di civiltà – o gli incontri nelle parrocchie, questi ultimi proposti come momenti di condivisione. Insomma, una situazione che suscita preoccupazione ed è per questo motivo che Arcigay Bat intende vigilare, ribadendo che non faremo un passo indietro rispetto alle nostre rivendicazioni e invitando a raccolta l’intera società civile”, dichiarano gli organizzatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here