Trani, la Passionata vince “La Dolce Disfida”: successo di pubblico

0
444

Centinaia di persone hanno assaggiato la Passionata e il Pasticciotto Obama, i due dolci al centro della singolar tenzone. In tantissimi sono arrivati dalle città limitrofe ed anche dalle province di Lecce e Foggia, località dove nascono i due dolci, per partecipare all’evento, un’operazione di marketing di territoriale ben riuscita.

A costo zero per la comunità, “La Dolce Disfida” è stata anche l’occasione per promuovere alcuni prodotti locali: il Moscato di Trani, il Panvinesco, dolce della tradizioni tranese, di recente riscoperta, e poi la “Ciliegia delle Terre di Bari”, promossa dal Gruppo di Azione Locale “Ponte Lama”.

Nel corso della serata, inoltre, sono state raccolte decine di firme a sostegno della Chiesa di San Domenico al concorso sui “Luoghi del Fai”.

“Siamo davvero soddisfatti”, commenta il presidente della Pro Loco Turenum Trani, Angelo Avveniente. “Con un solo evento abbiamo raggiunto più obiettivi. Questo è solo l’inizio. Ci tenevamo a cominciare bene. Ora intanto ci auguriamo che altra gente decida di iscriversi alla Pro Loco, perché l’unione fa decisamente la forza. E poi puntiamo a raggiungere altri traguardi, primo fra tutti l’apertura di una sede che funga anche da Infopoint. Prossimo obiettivo, completare l’organizzazione delle guide tursitiche, viste le richieste ricevute. E poi ci sono tante altre iniziative in cantiere per i prossimi mesi.

La Pro Loco è di tutti ed è al servizio della città: il nostro auspicio è che l’amministrazione comunale,
presente ieri con il sindaco Gigi Riserbato, valorizzi con maggior supporto la nostra associazione e le nostre attività, che rappresentano palesemente un’occasione per il Comune di Trani e la città”.

Tornando alla sfida, Passionata e Pasticciotto Obama, creazioni originali dei pasticcieri Lucia Casoli di Troia e Angelo Bisconti di Campi Salentina, sono stati giudicati da una giuria composta da Vincenzo Orfeo, presidente dell’Unione delle Pro Loco Italiane (Unpli) della Bat, Giacomo Giancaspro, presidente dell’Associazione Cuochi Baresi, Nicola Fragasso, delegato provinciale della Federazione Pasticceri, Michele Delvecchio, della delegazione Bat dell’Associazione Italiana Sommelier, Carlo Bosna, coordinatore delle redazioni di Pugliapromozione, Nico Aurora, giornalista de “La Gazzetta del Mezzogiorno” e direttore di Radiobombo e de “Il Giornale di Trani”, e Francesca Rodolfo, giornalista di TgNorba24. Dopo una lunga discussione, la giuria ha proclamato vincitore la Passionata.

“Ma per noi hanno vinto entrambi”, sottolinea Avveniente. Un sostanziale ex equo sancito anche dal voto del pubblico, che ha espresso la propria preferenza al termine del percorso gastronomico.

“Desidero ringraziare i soci della Pro Loco che ieri, in modo del tutto volontario, hanno collaborato alla buona riuscita dell’iniziativa e naturalmente i colleghi del direttivo”, conclude Avveniente. “E
permettetemi di ringraziare anche chi, dall’esterno, ci ha dato un aiuto concreto, a partire dal Gal Ponte Lama e poi, per la logistica, Palazzo San Giorgio e l’organizzazione di Trani a Go Go, l’Erboristeria L’Herborista, Sidi Ricambi Auto, il ristorante Il Melegrano e gli sponsor tecnici Merigel e Vanguards”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here