Barletta, premio Rotary “Pietro Mennea” consegnato a tre giovani promesse dello sport

0
479

“Il premio Rotary   dedicato al grande Pietro Mennea   è stato istituito nel 2013 , subito dopo la prematura scomparsa  del nostro concittadino e campione sportivo avvenuta lo scorso 21 marzo 2013. Non dimenticherò mai quella memorabile e indimenticabile  serata tenutasi presso il Curci nel novembre 2012  quando Mennea fu  ospite del Rotary Club di Barletta  e in quell’occasione  divenne anche  Socio Onorario del Club” – ha proseguito la presidente del Rotary.

Nel 2013 fu la volta delle campionesse Loredana Spera e Paola Piazzolla e anche quest’anno  in sinergia  con il Coni-B.A.T. con il patrocinio del Comune di Barletta  e della Provincia di Barletta-Andria-Trani  è stata conferita   una borsa di studio a tre giovani eccellenti promesse dello sport  del nostro  territorio  come: la campionessa di atletica leggere Veronica  Inglese , il campione di nuoto  Francesco  Disalvo e il velocista Vito  Incatalupo.

Emblematica la premiazione,   del campione di nuoto Disalvo, il quale  nonostante sia ipovedente si classifica tra i primi posti a livello nazionale .

Ospite d’eccezione della serata, il giornalista di Rai e conduttore del TG1,  Francesco Giorgino,  che nonostante non abbia avuto l’onore di conoscere il grande Pietro ha espresso parole di stima per un “uomo di grande cultura come Mennea  al quale stasera voglio rendere omaggio – ha esordito il giornalista – Mennea è l’uomo che rappresenta l’anti “presentismo” è il campione di tutti i tempi, mi ha sempre colpito la sua grande umiltà e la sua propensione al sacrificio a differenza di altri sportivi di oggi molto più altezzosi e  più propensi a badare all’immagine e alle luci dello show piu,  forse Mennea avrebbe riso di loro, lui piuttosto correva con il cuore e con la mente.”

Presenti in sala anche il Prefetto Clara Minerva e il Presidente della Provincia Bat Francesco Ventola.

E’ intervenuta anche la moglie del compianto  campione, Manuela Olivieri , la quale compiaciuta per l’evento,  ha ricordato  “ il grande impegno di Pietro e esorto i ragazzi a mettere sempre un’asticella nella propria vita per raggiungere  i vostri obiettivi,  la cosa più importante è  di sicuro vincere nello sport ma soprattutto nella vita, bisogna sbagliare , diceva Pietro,   per poi recuperare.” – ha affermato la signora Mennea.

Durante la serata  una seconda premiazione è stata dedicata agli studenti del Concorso “Batti 5” frequentanti   le classi terze della  Scuola Secondaria di primo grado e  gli  alunni della Scuola Secondaria di secondo grado  appartenenti ai plessi  scolastici  di Barletta , Andria , Canosa e Trani.

“Batti 5” tipica espressione  gioviale del gergo giovanile  “si inserisce a pieno titolo nell’area dei Progetti annuali del Rotary Club di Barletta che rivolgono , in sinergia con i giovani del Rotaract, una particolare attenzione all’universo giovanile e alla indispensabile necessità di stimolare e incentivare nei giovani azioni positive per lo sviluppo di una coscienza etica e  consapevole, in particolar modo in una fase critica come quella attuale.”

“Quest’anno il Coni festeggia i suoi cento anni  – ha concluso Isidoro Alvisi delegato del Coni provinciale –  ma con rispetto per tutti gli altri campioni a mio avviso il campione del secolo resta sempre il grande Pietro Mennea.”

 

Dora Dibenedetto

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here