Minervino Murge a “Ciak Junior”: in onda su Canale 5 il corto degli studenti del “Pietrocola-Mazzini”

0
799

Il terzo appuntamento, domenica 1° giugno, è con “STORIE STRAORDINARIE”, ideato e interpretato dagli studenti della classe II D dell’Ist. Comprensivo “Pietrocola – Mazzini” di Minervino Murge.

I ragazzi da anni fanno parte di un’associazione di volontariato che si occupa di diversamente abili e con il loro film vorrebbero aiutare a far sì che non venissero discriminati e che avessero gli stessi diritti, “per rendere speciale la diversità”, come hanno detto durante il backstage del programma. Il messaggio che i giovani vogliono trasmetterci con il loro cortometraggio è che la diversità è una ricchezza, se sappiamo utilizzarla bene.

La trama del film: due amiche, Antonia e Maria, si incontrano su Skype ogni giorno per chiacchierare e raccontarsi la giornata. Oggi in classe si è parlato di diversità, e la professoressa ha fatto conoscere molti esempi di ragazzi disabili che grazie alla loro forza d’animo, al loro coraggio e alla loro genialità, hanno raggiunto la meta sperata e sono diventati famosi. Grazie all’escamotage di utilizzare e muovere in animazione  i pezzi del tangram, dei petali di tulipano e i puntini dell’alfabeto braille, il corto racconta quattro storie straordinarie che – commentano i giovani autori della storia – fanno capire che niente è impossibile, basta volerlo!

Prima del film vedremo i ragazzi confrontarsi sul tema trattato dal film. Rispondendo alla domanda “Cosa deve fare un disabile per essere accettato?” rispondono che deve solo essere se stesso; sul tema “barriere architettoniche” dicono che la città ideale dovrebbe essere abitata da persone che conoscono il senso di collaborazione e aiuto nei confronti dei diversabili. I ragazzi autori del film, che fanno anche parte del Consiglio Comunale dei Ragazzi del comune di Minervino, danno i loro consigli per il miglioramento e trasformazione della città, tra cui la creazione di percorsi guidati per i ciechi per raggiungere posti importanti del paese, la necessità che le nuove costruzioni e le ristrutturazioni rispettino i parametri per evitare barriere architettoniche, la richiesta di un posto dove tutti i ragazzi, disabili e non, possano stare insieme ed esprimersi.

I ragazzi pugliesi saranno, inoltre, protagonisti di divertenti backstage realizzati durante le riprese in cui si caleranno nei panni di guide turistiche alla scoperta dei punti più caratteristici della città, e non manca l’angolo Ciak Chef, in cui una ragazza racconta una ricetta tipica del luogo.

CIAK JUNIOR” è un modo pratico e diretto per spiegare ai ragazzi come nasce e si sviluppa un prodotto audiovisivo, dalla stesura del soggetto fino alla realizzazione delle riprese, e allo stesso tempo per dar voce alle loro speranze, ai loro sogni, alle loro paure. I tre cortometraggi parteciperanno alla finale del Festival Internazionale Ciak Junior che avrà luogo a Cortina d’Ampezzo e sarà trasmessa da Canale 5 domenica 8 giugno.

Tutte le info e la possibilità di rivedere film e trasmissione sulla pagina FB di Ciak Junior.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here