Cinema, successo per la commedia “Pinuccio- yes I can” nelle sale pugliesi

0
308

Dopo il grande successo ottenuto in molte città della Puglia,  da oggi giovedì 22 maggio Pinuccio Lovero – Yes I Can del regista Pippo Mezzapesa si potrà continuare a vedere in molti cinema: Bari – Multicinema Galleria e Multisala Showville; Andria – Multisala Cinemars; Bitonto – Cinema Coviello; Brindisi – Andromeda Maxicinema; Cerignola – Cinema Corso; Gioia del Colle – Seven Cineplex; Molfetta – Uci Cinemas.

Mezzapesa torna a interessarsi di Pinuccio e decide di fare un film vero e proprio, presentato con successo al Festival di Roma sul becchino che come Matteo Renzi e Barack Obama vuole dire Yes I can. Anche lui vuole dire basta alla vecchia politica per costruire un nuovo domani. Ma il suo ‘campo’ è il campo santo. E il suo ‘domani’ è la cura del luogo dove si riposa… per sempre. Da becchino del paese, Pinuccio Lovero la campagna elettorale l’ha fatta sul serio, candidandosi realmente alle elezioni comunali di Bitonto, presentando un programma “cimiteriale”: più loculi e ossari per tutti con uno slogan inequivocabile: “pensa al tuo domani!”.

Pinuccio Lovero – Yes I Can, distribuito da Microcinema e prodotto da Fanfara Film e Vivo Film con la collaborazione di Wake Up, riconosciuto film di interesse culturale realizzato con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per il Cinema, protagonisti con Pinuccio Lovero ci sono Anna Pappapicco, Nicola Cambione, Giuseppe Germano e Giuseppe Modesto e l’amichevole partecipazione di Nichi Vendola.

Il regista Pippo Mezzapesa ha dichiarato: “Pinuccio Lovero è una lente d’ingrandimento sulla realtà di un microcosmo che in fondo ha le stesse dinamiche del macrocosmo. Uno sguardo grottesco e sincero su un mondo alla deriva, in cui spesso l’apparenza offusca il contenuto. Un’analisi di una società in cui la televisione detta legge, in cui la politica ormai non punta più su programmi convincenti, in cui le ideologie si confondono, fino a deperire, in cui ognuno può ambire a pochi minuti di celebrità”.

Nel primo lavoro del regista, il documento narrava la storia di Pinuccio, sognatore di provincia che cerca in tutti i modi di diventare custode del cimitero. Quando ci riesce, nel paese di Mariotto, non muore più nessuno. Il lavoro arrivò al Festival di Venezia, come Evento Speciale della Settimana della Critica e vinse l’Italian Dvd & Blu-ray Award.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here