Barletta scuola media “A.Manzoni”, nuovo successo nazionale: vince concorso “Primi in sicurezza”

0
280

Martedì scorso, infatti,  è stato reso noto l’elenco delle scuole vincitrici della XII edizione del concorso “Primi in Sicurezza”, promossa da ANMIL e dalla rivista “OKAY!” ( rivista mensile per la scuola diretta dal dott. Roberto Alborghetti), che cerca di avvicinare gli studenti italiani alla realtà della prevenzione come strumento per risolvere il fenomeno degli incidenti e degli infortuni nei luoghi di lavoro.

La classe II I della scuola “Manzoni” di Barletta coordinata dalle prof.sse Campese e Pasquale ha potuto prendere parte all’iniziativa realizzando il giornalino della sicurezza e producendo il “Rap della sicurezza” e si è aggiudicata il premio nazionale. La scuola “Manzoni” riceverà premi di utilità didattica (videolettori, impianti audio/mp3, fotocamere digitali, stampanti e così via).

Tra una lezione di educazione linguistica e l’altra i docenti sono riusciti ad affrontare un argomento di cui troppo spesso si sente parlare e sono riusciti ad affrontarlo in maniera costruttiva, originale e significativa.

Portare gli studenti italiani ad essere… “bravi in sicurezza”, avvicinandoli alla realtà della prevenzione come strumento per risolvere il fenomeno degli incidenti e degli infortuni è stata questa la finalità della XII edizione di PRIMI IN SICUREZZA promossa a pieno titolo da ANMIL ed OKAY!

Gli studenti hanno realizzato lavori, ricerche ed  elaborati sul tema della sicurezza e della prevenzione degli incidenti e degli infortuni sul lavoro.

– Perché succedono gli incidenti sul lavoro? Quali sono le cause? Quali sono i settori più colpiti? Che cosa dicono le statistiche?

– Che cosa accade durante un incidente? Che tipo di conseguenze può comportare sul fisico e nella vita quotidiana? Che sentimenti e che stati d’animo provoca?

– Si parla in famiglia dei rischi negli ambienti di lavoro? I genitori confidano ai propri figli di lavorare in condizioni di disagio e di pericolo? Qualche genitore è stato vittima di incidenti sul lavoro?

Queste sono alcune delle domande a cui i giovani studenti della classe II I, coordinati dalle prof.sse Carmela Campese ed Elisabetta Pasquale, hanno riposto elaborando il giornalino della sicurezza e “Il rap della sicurezza” premiati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here