Barletta, concluso 17° Concorso Pianistico Internazionale “M.P. Monopoli”: trionfa il coreano Woojin Kim

0
496

La serata conclusiva della prestigiosa manifestazione interamente dedicata ai grandi talenti del pianoforte, si è svolta, come ogni anno, presso il Teatro Comunale Curci, di fronte ad un pubblico numerosissimo che ormai aspetta con impazienza e curiosità questa manifestazione che insieme agli altri concorsi che l”Associazione Curci organizza sempre nello stesso periodo, fra aprile e maggio, è diventata ormai un momento clou della vita musicale e culturale della nostra città.

A presentare la manifestazione è stata Floriana Tolve, che con la sua attenzione e cura dei particolari ha accompagnato il pubblico durante l’intera serata.

Un concorso tutto al maschile per la serata finale che ha visto l’esibizione di tre giovani e brillanti interpreti della tastiera: il pianista uzbeko Michael Davidov, di 28 anni, il pianista giapponese Yoshiki Nishi di 29 anni, e il giovanissimo pianista Coreano Woojin Kim, di soli 23 anni, che si sono sfidati nei giorni precedenti con altri concorrenti provenienti da ogni parte del mondo.

Tra i 6 ammessi alla semifinale , il pianista greco Ilias Foulidis, di 32 anni, la pianista giapponese Maiko Kanehara, di 25 anni, e il pianista russo Daniil Kontuashvili, di 28 anni, la prestigiosa Giuria , formata dal m° Andrey Dzhangvaladze, pianista russo di grande prestigio, docente presso la Russian Gnesins’s Academy of music, il m° Takuina Adami, docente presso l’Accademia Musicale “Jordan Misja” di Tirana e Presidente dell’EPTA – Albania, il m° Roberto Corlianò, pianista di fama internazionale, già vincitore del Premio Mauro Paolo Monopoli, nel 2001, e docente di pianoforte presso il Conservatorio di Musica “T. Schipa” di Lecce, il m° Roberta Ubaldo, concertista e docente di pianoforte esso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari e il m° Francesco Monopoli, Direttore Artistico e Fondatore del Concorso, artista di fama internazionale, ha scelto come tre finalisti l’uzbeko Michael Davidov, il pianista giapponese Yoshiki Nishi e il giovanissimo pianista Coreano Woojin Kim.

Veste nuova, quella presentata dall’Associazione Curci per questa diciassettesima Edizione del Concorso Musicale Internazionale dedicato a Mauo Paolo Monopoli.

Ad aprire la serata con l’Inno Nazionale, eseguito in maniera impeccabile, è stata la neonata Soundiff Orchestra – Diffrazioni Sonore, vera rivelazione, formata da giovani talenti del nostro territorio e nuova realtà cittadina che si sta imponendo attraverso esecuzioni di grande prestigio e valenza, affidata per l’occasione alla impeccabile bacchetta del maestro Rino Campanale, subito dopo, la scaletta ha offerto, come novità di questo anno, molto apprezzata da tutto il pubblico, l’esibizione solistica dei tre finalisti.

E in un teatro stracolmo in ogni ordine di posti, si è dato inizio all’ennesima avventura musicale che ha concluso la maratona musicale internazionale dell’Associazione Curci.

Ad avviare le danze è stata la coinvolgente esecuzione del pianista Michael Davidov, uzbeko di nascita, ma spagnolo di adozione, vincitore di numerosi concorsi Internazionali, che dopo essersi diplomato a Barcellona sotto la guida di Ramon Coll, si è poi perfezionato in Russia, Germania e Austria con docenti del calibro di G. Petukhov, G. Gruzman e P. Gililov, con una interessante esecuzione del Mephisto Valzer di Franz Liszt , creando momenti di intensa tensione e coinvolgendo il pubblico con la sua passionalità e simpatia.

Più composta e precisa è stata poi l’esecuzione della Sonata n. 23 in Fa min. Op. 57 “Appassionata” del pianista giapponese Yoshiki Nishi, che dopo i suoi studi in giappone si sta perfezionando presso l’Accademia “F. Liszt” di Budapest.

Composto e misurato nella sua esecuzione è riuscito però a tradurre in calore e passione le note della famosissima sonata di Beethoven, creando atmosfere sognanti e magiche con picchi di espressività notevoli.

Ha concluso la prima parte del concerto il giovanissimo pianista coreano Woojin Kim, che dopo i suoi studi in Corea, si è trasferito giovanissimo in Germania per perfezionarsi con Stephan Imorde, presso la Hochschule di Rostock.

Pianista, all’apparenza timido, ha cesellato atmosfere coloratissime tra esaltazione e seduzione, in una pirotecnica esecuzione delle Reminiscenze del Don Giovanni di Mozart di Franz Liszt.

Nonostante , infatti, la sua giovanissima età, ha saputo rendere in maniera chiara la personalità demoniaca e furbesca del grande seduttore, dominando perfettamente il pianoforte con scale , arpeggi, ottave e funambolici equilibrismi, con una vissuta e partecipata esecuzione che è riuscita coinvolgere il numerosissimo pubblico presente, che ha voluto tributare a lui il “Premio del Pubblico“, offerto dal dott. Ferdinando Mascellaro, consulente Buzzi – Unicem e grande sostenitore da oltre 10 anni della manifestazione in cui ha immediatamente creduto ed investito culturalmente.

La seconda parte della serata si è presentata con uma veste insolita , con la presentazione di un programma totalmente diverso dagli altri anni.

La volonta dell’Associazione Curci di presentare e supportare i giovani talenti e le nuove proposte, si è realizzata con un “Vetrina dei Giovani Talenti” della nostra città, si è realizzata nel Teatro Curci, e così accanto alla Soundiff – Orchestra , che ci ha regalato una gioiosa esecuzione della Piccola Serenata Notturna di Mozart, abbiamo potuto apprezzare l’esibizione del giovanissimo talento Mauro Paolo Monopoli, violoncellista, vincitore delle selezioni del progetto “La Puglia suona bene” della Fondazione Petruzzelli di Bari, e selezionato come solista dall’orchestra del Conservatorio di Bari, che ci ha regalato una memorabile esecuzione delle Variazioni di bravura, su di una corda sola, su temi del “Mosè” di Rossini, trascritti da Nicola Monopoli, con eccezionali funambolismi e preziosismi sonori resi con estrema semplicità e bravura, tipici di un concertista quasi all’apice della sua carriera, incredibili però per un ragazzo di soli 13 anni.

Ed a Mauro è toccato anche cimentarsi , in una serata in cui si sono finemente intrecciate proposte estremamente classiche a proposte estremamente innovative, sempre accompagnato dalla Soundiff Orchesta – Diffrazioni Sonore, nella Prima Esecuzione Assoluta del brano dal titolo “QFD”, per violoncello, orchestra ed elettronica, del compositore Nicola Monopoli, l’acronimo che si traduce in Quiete, Fuga, Disordine è il titolo del brano che Nicola Monopoli, compositore affermatosi già da alcuni anni in ambito internazionale e attualmente docente di Composizione Elettroacustica , presso il Conservatorio “C. Pollini” di Padova, ha dato a una rappresentazione tangibile di alcune delle espressioni della nostra vita, uno stato di quiete iniziale, un’ossessiva corsa contro il tempo e contro ciò che più ci spaventa, e infine, il ritorno nel caos più totale.

Il pensiero del compositore è stato reso chiaramente nel contrasto dei pizzicati del solista e dell’Orchestra, che ha palesato e reso fruibile come la tecnica tradizionale possa essere calata con maestria in quella algoritmica. Il brano ha continuamente messo alla prova gli esecutori nel caratterizzare i repentini cambi di colore timbrico con naturalezza e pulizia tecnica, ponendo sempre a proprio agio l’ascoltatore nella babelica incertezza del caos.Tantissimi gli applausi per giovani musicisti e per il compositore .

Durante tutto il concorso intenso e stato il lavoro della Giuria Internazionale, che, al termine della serata, ha assegnato il Primo Premio, offerto dalla Buzzi Unicem di Barletta, al giovanissimo pianista coreano Woojin Kim, per la sua maturità esecutiva e interpretativa e per l’alto livello dimostrato in tutte le prove precedenti del concorso, mentre ai pianisti YoshikiNishi e Michael Davidov è andato il Secondo Premio, ex-aequo,offerto dalla Fondazione Megamark (ex Nicolaus). Sono poi stati assegnati, il Quarto Premio ai pianista Ilias Foulidis, il Quinto Premio alla pianista giapponese Maiko Kanehara, mentre il Sesto Premio è andato al russo Daniil Kontuashvili, premi tutti offerti dalla Direzione Artistica del Concorso.

Fondamentale , come ogni anno, l’apporto degli Sponsor istituzionali come la Buzzi Unicem e la Fondazione Megamark, che insieme al Comune di Barletta e alla Regione Puglia hanno reso possibile, ancora una volta, la realizzazione della manifestazione, sponsor a cui va il più sentito ringraziamento dell’Associazione Curci che cerca sempre , con la sua intensa attività, di creare momenti di crescita per i giovani artisti che ogni anno, arrivano a Barletta da tutto il mondo.

A consegnare i Premi sono intervenuti il Sindaco Pasquale Cascella, che commosso ha sottolineato la qualità e la rilevanza di una manifestazione di tale prestigio, unitamente alla dott.ssa Caroppo che ha apprezzato il livello altissimo della manifestazione. Appropriate e dense di ammirazione e compiacimento, sono state le parole del dott. Vincenzo Di Domenico, Direttore della Buzzi Unicem, Stabilimento di Barletta, che ricevendo il testimone dal dott. Ferdinando Mascellaro, ha continuato a credere nell’importanza e nella necessità di supportare i giovani attraverso la cultura e l’arte .

Un grazie particolare è stato rivolto dal Direttore Artistico della manifestazione, maestro Francesco Monopoli al dott. Michele Sardone, e alla Fondazione Megamark (ex Nicolaus) che insieme alla Buzzi Unicem rappresentano i due pilastri del Concorso dedicato a Mauro Paolo Monopoli e un grandissimo grazie è stato rivolto alla città di Barletta, che ogni anno accoglie con enorme attenzione e cura gli oltre 2500 turisti che i Concorsi riescono a far convergere nella città.

La grande festa musicale che l’Associazione Curci realizza ogni anno, per ricordare Mauro Paolo, ha assunto quest’anno per i famigliari di Mauro Paolo, una importanza ancora più profonda e vissuta, quasi una grande festa per non dimenticarlo mai. Un arrivederci a maggio 2015 con una nuova avventura musicale.

Fonte: comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here