CEI, per l’Ucraina una preghiera in tutte le chiese il 9 marzo

0
171

A fronte di una situazione fattasi estremamente delicata, i Vescovi italiani fanno proprio inoltre l’auspicio espresso all’Angelus domenica scorsa dallo stesso Papa Francesco, affinché le diverse componenti di quel Paese sappiano adoperarsi per il superamento delle incomprensioni e per costruire insieme il futuro della Nazione. Nel contempo, chiedono alla comunità internazionale di sostenere ogni iniziativa che sia in favore del dialogo e della concordia.

La preghiera a cui invita la CEI vuol essere anche un segno tangibile di vicinanza alla numerosa comunità di ucraini residenti in Italia, comprensibilmente preoccupata per la sorte di familiari che vivono in Ucraina.

Intanto si è costituito anche un gruppo di lavoro che vede coinvolte diverse Caritas nazionali europee, inclusa Caritas Italiana, che da anni sono impegnate sul territorio con programmi di sostegno alla popolazione ucraina.

“Noi, dell’Arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, – ha dichiarato l’Arcivescovo Giovan Battista Pichierri – aderiamo di cuore all’iniziativa dei Vescovi italiani, ponendoci così in continuità con quanto già celebrato il giorno 4 marzo u.s., in cui, in tutte le parrocchie, rettorie e istituti religiosi, nelle messe si pregò per l’Ucraina”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here