Barletta, per il M° Pasquale Iannone tanti impegni internazionali

0
213

Il 25 marzo Iannone sarà di nuovo in Italia, e più precisamente a Catania, dove terrà  prima un recital per poi rivestire i panni di docente per una masterclass in programma dal 26 al 30 dello stesso mese.  Dal 21 al 23 maggio il pianista farà tappa a Taranto per far parte della giuria nel Concorso internazionale Pianistico “A. Speranza” ed il 30 e 31 maggio terrà una masterclass presso il Conservatorio di Pescara.

 Dal giorno 11 giugno al 25 dello stesso mese parteciperà, sempre come giurato, al prestigiosissimo “Gina Bachauer International Artists Piano Competition”, uno dei concorsi pianistici più importanti al mondo, organizzato ogni quattro anni nella città statunitense di Salt Lake City. La sua presenza in giuria è la conferma della considerazione raggiunta dal Maestro Iannone ai piani più alti del pianismo internazionale. Considerazione che ha spinto la Società dei Concerti di Milano a fissare la terza esibizione dell’artista barlettano nella prestigiosissima Sala Verdi per il 15 aprile dell’anno prossimo.

 Virtuoso dalle doti straordinarie e pianista di raffinata sensibilità, Iannone continua a raccogliere risultati eccezionali non solo come solista, ma anche come scopritore e insegnante di giovani talenti.

 Dei 39 partecipanti alla fase finale del “Bachauer” – le cui selezioni internazionali hanno fatto tappa nella città di Eraclio nel corso del Barletta Piano Festival 2013 di cui Iannone è direttore artistico  – due dei quattro selezionati hanno già suonato negli anni passati per il festival barlettano.

 Intanto gli allievi di punta del Maestro Iannone proseguono la loro carriera pianistica inanellando una serie impressionante di successi. Leonardo Colafelice, 18enne di Altamura, ha appena tenuto due concerti con l’Orchestra Sinfonica di Hilton Head negli Stati Uniti e nel Teatro “Dal Verme” di Milano. Colafelice è inoltre uno dei 39 ammessi al “Arthur Rubinstein” International Piano Competition” di Tel Aviv.  Invece Giorgio Trione Bartoli, tranese anche lui di soli 18 anni, è fresco vincitore del “Premio delle Arti”, concorso nazionale che premia i migliori allievi in assoluto dei Conservatori italiani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here