Barletta, musica e tanti giovani da tutto il mondo: presentati i tre Concorsi Internazionali

0
214

 Gli onori di casa sono spettati al Direttore Artistico, M° Francesco Monopoli, che ha voluto innanzitutto ricordare e ringraziare per l’organizzazione degli eventi l’Associazione Cultura e Musica “G. Curci” e il Comune di Barletta, così come ha voluto ringraziare per il patrocinio e la collaborazione, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, la Regione Puglia e la Provincia di Barletta – Andria – Trani. “L’esperienza di Barletta- cittadella della musica è la più grande mai realizzata prima. Tanta gente, soprattutto tantissimi ragazzi provenienti da tutte le aree del mondo. Ragazzi che con la loro euforia e con la loro passione per la musica riescono a parlarsi come se fossero conterranei. Un progetto che portiamo avanti da quasi 25 anni e quale città più di Barletta, città della Disfida, può accogliere nuovamente l’ennesima sfida artistica che lanciamo a tutti coloro non si sono mai soffermati ad ascoltare della buona musica. Tre eventi assolutamente aperti al pubblico: chiunque potrà fermarsi ad ascoltare le audizioni, senza dovere pagare, perché la cultura non si deve pagare, ma si deve incentivare. Per questo un ringraziamento sentito è rivolto al Dott. Vincenzo Di Domenico, direttore della Buzzi Unicem di Barletta, e al Dottor Michele Sardone in rappresentanza della Megamark, entrambi sponsors degli eventi. La cultura fa parte dei processi produttivi di una società; in Italia questo discorso vale ancor di più, non dobbiamo dimenticarlo. Tutti questi ragazzi con la loro musica daranno lustro e prestigio alla città, ma non solo; per un mese ragazzi provenienti da tutto il mondo conosceranno una città in tutti i suoi aspetti: culturali e gastronomici su tutti. Questo è anche fare economia.”

 Sulla stessa linea l’Assessore alle Politiche dell’Identità Culturale, Giusy Caroppo per la quale “la presenza di ben tre concorsi , la longevità di questi, sono la prova di come la cultura, in questo caso la musica, possa essere parte e volano per l’economia della città, del territorio circostante. La crisi economica ha intaccato il tessuto sociale dell’intera comunità e questo ha indebolito di tanto gli Enti statali; di fatto, in una condizione economico-finanziaria difficile si è ridimensionata la partecipazione dello Stato in eventi del genere: è questo il momento di continuare a percorrere la strada dell’Associazionismo, cercando di mettere insieme quante più forze possibili per la rinascita del nostro territorio, occorre, in due parole, unirsi e, come si dice, fare rete.”

Presente Dario Damiani, Assessore Provinciale al Bilancio. “La ristrettezza economica in cui sono giunti gli Enti statali non permette più il coinvolgimento per così dire pubblico; ora, dobbiamo fare ricorso ai privati e credo che questo non voglia dire privatizzare la cultura o renderla d’elitè, ma solo utilizzare risorse economiche per il bene della cultura.”

Presente anche il Sindaco di Barletta Pasquale Cascella. “Il prestigio ormai assunto dalla querelle musicale e la qualità indiscussa dei suoi partecipanti daranno grande importanza e rinomanza al nostro territorio. Il periodo dei concorsi inaugura la nostra stagione turistica: quel periodo sarà per Barletta di promozione, metteremo in mostra la nostra offerta culturale, daremo sfogo a tutte le nostre capacità. Sarà il primo passo per continuare a lavorare e a valorizzare i nostri beni culturali, a cominciare proprio dal Teatro Curci, un vero gioiello dell’800”.

Il M° Francesco Monopoli ha voluto chiudere con una dedica, ricordando il Maestro Carlo Maria Giulini che in occasione della sua Presidenza Onoraria del Concorso di Esecuzione Pianistica “Premio Mauro Paolo Monopoli” disse: “Con la speranza che le giovani generazioni siano al servizio della Musica e sappiano donare, attraverso il suono, quello che Grandi Geni hanno creato per arricchire la vita spirituale degli Esseri Umani”. La Musica è il suono che si vorrebbe dare al mondo e ascoltarlo all’infinito.

Michele Noviello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here